La Russia resta al centro della mappa degli investimenti

A
A
A

Ci sono 3 trend attualmente in atto. Ecco l’analisi di Marcus Svedberg, Chief Economist, East Capital.

di Redazione28 agosto 2014 | 10:41

I 3 TREND – Le parole più adatte per descrivere l’economia russa in questo momento sono incertezza e rallentamento. Ci sono 3 trend attualmente in atto – problemi strutturali, fattori ciclici e implicazioni geopolitiche – ed è difficile stimare la portata di ognuno di questi in quanto tendono ad alimentarsi l’uno con l’altro, ha spiegato Marcus Svedberg, Chief Economist, East Capital.”Vi è incertezza nel senso che il rallentamento strutturale sottostante esistente è stato messo in ombra dal quello ciclico iniziato nel 2011. Il FMI e la maggior parte degli analisti hanno sostenuto che il rallentamento degli ultimi anni sia stato ‘principalmente strutturale’ dato che il divario produttivo (la differenza tra la crescita reale e quella potenziale) è stato quasi colmato. Il rallentamento della crescita dal 4,3% nel 2011 all’1,3% nel 2013 ha avuto quindi fondamentalmente natura strutturale”.

PROBLEMI STRUTTURALI -  “Ci aspettiamo che l’economia russa cresca dello 0% nel 2014 e del 2% nel 2015 con una continuazione del rallentamento e che le economie globali ed emergenti accelerino. Si prevede che l’economia russa rallenterà ulteriormente anche se il trend globale è positivo. È difficile constatare con precisione quanta della debolezza russa sia dovuta a problematiche strutturali e quanta alle incertezze geopolitiche e alle sanzioni ma il FMI sostiene che al momento la crescita potenziale della Russia si attesti al 2% (al 3,5% nel medio termine), da cui si può dedurre che la situazione geopolitica tagli la crescita di quest’anno di quasi 2 punti percentuali. Esiste ovviamente un grande grado d’incertezza sia nelle previsioni che nelle analisi ed è forse più indicativo guardare ai canali di trasmissione.

EFFETTI GEOPOLITICI –
I principali canali di trasmissione sono una valuta più debole, inflazione e tassi d’interesse più alti e deflussi di capitale. Il RUB al momento è scambiato a 36,1 rispetto al Dollaro US, circa 3 RUB in più rispetto a un anno fa; anche il consensus ha modificato le sue previsioni per la fine dell’anno da circa 33 a novembre a 36 a luglio. Il RUB ha scambiato sugli sviluppi geopolitici ma la banca centrale, che ha riserve in abbondanza, lo ha anche sostenuto quando ha iniziato ad arrivare a quota 36, non crediamo quindi che si indebolirà molto nel prossimo futuro anche se la BCR ha recentemente annunciato un corridoio ampliato e minori interventi da qui in avanti.

ASPETTI POSITIVI –
Anche se diversi fattori stanno mettendo pressione sull’economia russa questa non è necessariamente debole. Il basso livello di debito sovrano e le vaste riserve di valuta proteggono in una certa misura la Russia da venti contrari mentre gli alti livelli dei prezzi del petrolio danno sostegno al bilancio e alle partite correnti. Inoltre la disoccupazione è a livelli minimi record, il debito contratto per gli immobili è ancora basso (con alcune eccezioni) e le retribuzioni reali stanno ancora aumentando, anche se a un ritmo ridotto rispetto al passato, questo suggerisce che le persone non sono tartassate. Inoltre molte società stanno facendo ancora bene anche se non stanno investendo abbastanza.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

East Capital, ventesimo compleanno con un nuovo fondo

East Capital: 2017, perché puntare sugli Emergenti

East Capital: mercati di frontiera, il meglio deve ancora venire

East Capital: l’economia russa esce dal letargo

East Capital: Pakistan e Argentina trainano i mercati di frontiera

Classifiche Bluerating: East Capital in testa sugli Azionari Russia

East Capital: sui mercati di frontiera ci sono ancora opportunità

East Capital: Turchia, le conseguenze del tentato golpe

East Capital: in Cina occhi puntati sulla new economy

East Capital punta ancora sui mercati emergenti

East Capital: il Dragone può gestire la volatilità

Assegnati gli East Capital Awards 2015

East Capital, arrivano i fondi che guardano alla Cina

East Capital, nel 2015 amplieremo il team di investimento e apriremo a Dubai

Outlook 2015, East Capital preferisce l’azionario

East Capital Awards, ecco i vincitori dell’edizione 2014

East Capital butta un occhio in più al retail con Allfunds

East Capital, quando riemerge l’emergente: le stime degli esperti su Russia e non solo

Usa, Hsbc patteggia il pagamento di 1,9 miliardi per riciclaggio

East Capital, ecco le migliori società est europee del 2012

East Capital dice sì ai principi di investimento responsabile delle Nazioni Unite

East Capital: lanciato nuovo fondo che investe in Russia

Risparmio gestito, East Capital punta sulla Russia

East Capital: il caso Pussy Riot è un rischio per gli investimenti in Russia

Svedberg (East Capital), nella bufera dei mercati scommettere sugli emergenti

Fondi Russia: gli investitori pagano la dipendenza dal greggio

Con East Capital per entrare nel mercato ucraino

Ti può anche interessare

Telecom Italia vs Enel, si accende lo scontro sul futuro della rete italiana

CATTANEO: RETE TIM VALE 20-25 MILIARDI – La rete di Telecom Italia non è in vendita, ma se pr ...

Piazza Affari torna a sorridere grazie alla Bce

La Bce non sembra voler lasciare affondare i Btp in caso di vittoria del "no" al referendum di doman ...

Piazza Affari corre con le banche, brilla Unicredit

MILANO CORRE CON LE BANCHE – Finale in crescendo per Piazza Affari, che sulla rinnovata spinta ...