Crediti problematici: Rev punta a collocare due portafogli di Npl tra agosto e ottobre

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi10 agosto 2017 | 17:02

A FINE MESE UN PRIMO ASSAGGIO – Agosto in piena attività per Rev, bad bank dove sono confluiti 10,3 miliardi di crediti problematici (Npl) di Banca Etruria, Carichieti, Cariferrara e Banca Marche. A fine mese si avrà una prima cessione di un portafoglio di circa 300 milioni di euro di Npl “unsecured”, ossia non garantiti, un tipo di asset che il mercato che nelle ultime transazioni è stato prezzato tra l’8% e l’11%.

PROGETTO ROSSINI DA DEFINIRE IN AUTUNNO – Il pacchetto sarebbe costituito da piccole posizioni che dovrebbero essere rilevate da due fondi esteri, specializzati in portafogli di piccole dimensioni, selezionati dopo una prima fase di offerte vincolanti. Più avanti, a ottobre, dovrebbe essere completato il “progetto Rossini”, curato da Kpmg, che prevede la cessione di un portafoglio da circa un miliardo di Npl garantiti in gran parte da immobili già di proprietà di Banca Marche.

TRE COLOSSI ESTERI ANCORA IN GARA – Dopo la due diligence sarebbero rimasti in gara i fondi internazionali Bain, Fortress e Cerberus. In questo caso secondo quanto riferito da Carlo Festa sul Sole 24 Ore il 65% delle sofferenze farebbe capo alla vecchia Banca Marche, mentre la parte rimanente a Banca Etruria, Carichieti e Cariferrara.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Top manager di banche e digital al Summit di Saint-Vincent

Fallimenti e rivalsa sulle banche, il cliente può agire

Consob, l’Acf stoppa i ricorsi contro Bpvi e Veneto Banca

Banca Mediolanum dice la sua sull’innovazione digitale

Bankitalia: segnali di ripresa per il settore del credito

L’aumento del c/c per il fondo salva-banche è illegittimo

Cryan (Deutsche Bank) auspica tassi più alti e più fusioni e acquisizioni tra banche

Vigilanza bancaria, così cambia l’assetto dei controlli in Europa

Banche italiane, il consolidamento è partito

Dal 2007 in Europa sono scomparse 700 banche

Hsbc, la svolta di Gulliver porta risultati

Qatar: le tensioni geopolitiche fanno defluire i capitali stranieri

Gacs, si va verso il rinnovo ma il costo potrebbe cambiare

A John Cryan serviranno anni per ristrutturare Deutsche Bank

Ubi Banca in stato di grazia a Piazza Affari: +4,34%

Reti Top, conto alla rovescia per le semestrali

Morgan Stanley: serviranno 10 anni per superare crisi Npl

Credit Suisse: i mercati già incorporano il rialzo dei tassi, ma siamo solo all’inizio

Torna l’assemblea annuale dell’Abi, banchieri a raccolta a Roma

Goldman Sachs punta sui prestiti alla clientela istituzionale Usa

Le ultime mosse sulle banche italiane convincono persino Schaeuble

Banche: oltre a Banca Carige occhio a Mps

La Brexit aumenta il fascino di Francoforte, ma Londra resta la capitale della finanza mondiale

Banca Carige opta per un aumento da 500 milioni

Banche, anche in Svizzera è l’ora delle razionalizzazioni

Banche: ora tocca al dossier Stefanel

Piazza Affari corre con le banche, brilla Unicredit

L’estate 2017 potrebbe rivelarsi propizia per le banche italiane

Dopo salvataggio banche venete si sblocca anche vicenda Mps

Banche a passo di corsa in borsa, per Credit Suisse è un “happy ending”

Bpvi – Veneto Banca, la soluzione Intesa Sanpaolo non entusiasma tutti

Blueindex: in attesa di una soluzione per Bpvi e Veneto Banca i titoli bancari calano

Intesa Sanpaolo sale in Borsa, pronta a comprare asset da Bpvi e Veneto Banca

Ti può anche interessare

Dopo salvataggio banche venete si sblocca anche vicenda Mps

ANCHE MPS SI SBLOCCA – Dopo che si è risolva la vicenda delle due ex banche popolari venete B ...

Piazza Affari positiva, brillano Mediobanca e Clabo

MATTINATA PRUDENTE IN EUROPA – Inizio di giornata prudente in Europa, dopo che a Tokyo l’ind ...

Brexit, il rischio di un’uscita brusca aumenta

IVAN ROGERS LASCIA PRIMA DEL PREVISTO – Nuovi guai per il premier britannico Theresa May, impe ...