Pioneer Investments punta sui minibond

A
A
A

Pioneer Investments sottoscrive un minibond da 5 milioni di euro, scadenza 5 anni, della Cooperativa Vinicola Moncaro che userà i fondi per espandersi all’estero dalla Cina agli Usa

Luca Spoldi di Luca Spoldi28 maggio 2015 | 09:34

ANCHE PIONEER SCOMMETTE SUI MINIBOND – Pioneer Investments, controllata del gruppo Unicredit, attraverso Pioneer Progetto Italia, fondo mobiliare chiuso riservato a investitori qualificati, specializzato in investimenti in titoli obbligazionari (“minibond”) emessi da piccole e medie imprese italiane, ha sottoscritto un prestito obbligazionario emesso dalla Cooperativa Vitivinicola Moncaro, azienda marchigiana specializzata nella produzione di vini provenienti da vitigni autoctoni anche con metodi di coltivazione biologica.

5 MILIONI DI MINIBOND PER LA COOPERATIVA VINICOLA MONCARO – Lo segnala una nota ricordando come il prestito obbligazionario avrà un importo di 5 milioni di euro, una durata di 5 anni e una cedola annuale del 6,375%. Il capitale sarà rimborsato in 4 quote capitale mentre gli interessi maturati saranno corrisposti su base semestrale. Moncaro, con tale operazione, è la prima Pmi Italiana operante nel settore agroalimentare ad emettere un minibond che prevede la possibilità di coinvolgere l’Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare (Ismea) con ruolo di garante, a seguito dell’emanazione dei decreti attuativi all’articolo 17, comma 2 bis del Decreto Legislativo 29 marzo 2004 n.102. Moncaro ha ottenuto rating Cerved pari a B1.1. E’ intenzione dell’emittente richiedere la quotazione dello strumento finanziario sul segmento professionale del mercato ExtraMot.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Iccrea sottoscrive due minibond

Nasce il bollino di qualità sulle emissioni di minibond

Primo minibond per Isaia, alta moda sartoriale partenopea

Ti può anche interessare

Poste Italiane stacca il dividendo, resta sotto i riflettori

POSTE ITALIANE STACCA IL DIVIDENDO – Poste Italiane oscilla a 6,155 euro per azione stamane a ...

Corea del Nord, i mercati non credono all’escalation militare

I MERCATI NON CREDONO ALLA GUERRA – Incrociando le dita e nonostante i titoli di giornale, i m ...

Bce: Draghi accenna a discussione su QE, euro dollaro sulle montagne russe

EURO/DOLLARO VOLATILE PER DRAGHI – Cambio euro/dollaro volatile nel corso della conferenza sta ...