Cina, le riserve valutarie sono in calo

A
A
A

Le riserve valutarie cinesi si sono contratte ad agosto più del previsto. Hanno pesato le vendite di dollari da parte della banca centrale, per tentare di calmierare i cambi

Luca Spoldi di Luca Spoldi7 settembre 2015 | 15:35

CINA: ACCELERA IL CALO DELLE RISERVE IN VALUTA – E’ dalla scorsa estate che la Cina ha smesso di accumulare riserve in valuta estera e sta anzi assistendo al più rapido e cospicuo calo delle stesse di sempre. Il motivo è legato alle manovre poste in atto dalla banca centrale cinese che il mese scorso dopo tre svalutazioni consecutive a breve distanza di tempo dello yuan ha poi iniziato a vendere dollari sul mercato per cercare di stabilizzare il cambio.

STABILIZZAZIONE CAMBI COSTA CARA – Il risultato, come nota l’agenzia Bloomberg, è che l’ammontare delle riserve in valuta estera è calato di 93,9 miliardi di dollari a 3,56 triliardi di dollari a fine agosto, meno delle previsioni di mercato (il consensus si attendeva 3,58 triliardi). Dopo il dato stamane sui mercati asiatici lo yuan è tornato a indebolirsi e il future sul titolo decennale cinese ha perso quota, anche se la vera reazione potrà vedersi domani quando anche Wall Street, oggi chiusa per la festività del Labour Day, tornerà al lavoro e reagirà al dato.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Sterlina in calo, pesano incertezze su tassi e Brexit

Sterlina in calo dopo via libera parlamento inglese a legge Brexit

Sterlina a picco, pesa timore “hard Brexit”

Inflazione in ripresa in Eurolandia, ma l’Italia resta in coda

Bitcoin sopra i mille dollari per la prima volta da 3 anni

Lira turca al tappeto, Erdogan vuole tassi bassi il mercato si attende un rialzo

Sterlina sempre sotto pressione, il mercato vede rischio “hard brexit”

Sterlina cola a picco per i timori legati alla Brexit

Banca nazionale svizzera resta alla finestra, pronta ad agire sui cambi

Transferwise trasferisce mensilmente circa 800 milioni di sterline

Sterlina cala di minimo in minimo, nonostante la Bank of England

I contraccolpi delle crisi in Inghilterra e Italia arrivano fino inAsia

Sterlina sempre più volatile con l’avvicinarsi del referendum inglese

Il referndum sulla Brexit offre opportunità di trading sulla sterlina

Israele mantiene invariati i tassi ufficiali

La “Brexit” si allontana, la sterlina recupera terreno

Tassi ai minimi storici in Australia

Sterlina in calo anche oggi, Brexit sempre meno improbabile

Pechino riduce la riserva obbligatoria per le banche

Sterlina in calo, il sindaco di Londra fa il tifo per la Brexit

La Svezia porta i tassi ufficiali a -0,5%

Goldman Sachs: quanto peserebbe Brexit sulla sterlina

Cina: riserve in valuta estera in calo nel 2015

Pechino svaluta ancora, i listini asiatici affondano

Norges Bank taglia ancora i tassi

Qualche sorpresa nel “supergiovedì” della Bank of England

La crisi turca non vede segnali di miglioramento

Hong Kong multa Bnp Paribas

Tassi fermi sulla sterlina

La Svizzera non tocca i tassi ma taglia le stime

Anche Tailandia e Corea tagliano i tassi

Pechino vuol crescere del 7% quest’anno

Euro debole, lo yuan potrebbe imitarlo a breve

Ti può anche interessare

Media: Verizon guarda a Walt Disney, in Italia per ora niente fusioni multimediali

VERIZON GUARDA A WALT DISNEY? – Per il momento è solo un rumor, ma il fatto che sia già stat ...

Bluerating: Deutsche sale, nonostante inchieste giornalistiche

DEUTSCHE BANK IN EVIDENZA – Deutsche Bank ha chiuso la settimana riportandosi in testa alla cl ...

Prelios rimbalza, Mediobanca ha concluso le sue attività

PRELIOS RECUPERA TERRENO – Torna a salire Prelios, che a inizio pomeriggio oscilla sugli 11,2 ...