Consulenti, Banca Ipibi lascia Assoreti

A
A
A

La futura Banca Consulia abbandona l’associazione delle grandi reti di promotori. Perché ha un business model diverso.

Andrea Giacobino di Andrea Giacobino5 ottobre 2015 | 06:00

BANCA IPIBI LASCIA ASSORETI – Piccola, significativa rivoluzione nel mondo della consulenza finanziaria italiana. L’attuale Banca Ipibi Financial Advisory, la ex rete di promotori e private banker di Veneto Banca, acquisita tramite mbo da una cordata di manager e soci terzi guidata da Antonio Marangi (nella foto) e che assumerà fra breve il nome di Banca Consulia, ha deciso di lasciare Assoreti.

MODI DIVERSI DI CONCEPIRE L’ADVISORY – Il passo indietro di Marangi dall’associazione presieduta da Matteo Colafrancesco è l’indice di uno spartiacque tra due modi di concepire l’advisory: uno, quello di Assoreti, più storicamente legato alle strutture e ai business model delle reti di promotori classiche e l’altro, quello della futura Banca Consulia, che punta invece alla consulenza finanziaria indipendente, in assenza di conflitto d’interessi.

LA STRUTTURA DELLA FUTURA BANCA CONSULIA – Non a caso la banca guidata da Marangi continuerà a restare in Ascosim, l’altra associazione che rappresenta invece il mondo dell’advisory indipendente. Banca Ipibi FA con 204 financial advisor, 3 filiali operative, 34 uffici associati e 13 private office, sta per aprire la sua nuova sede nel centro di Milano. L’intera struttura della futura Banca Consulia è concepita come un grande “studio associato” dove i professionisti sono a tutti gli effetti partner di un business con i quali viene operata una ripartizione degli utili, negli Uffici Promotori Finanziari Associati (agenti) e nei Family Office che comprendono anche i dipendenti.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fondi, Gross delude a Janus

Fondi, addio alle 3 regine

“Voluntary disclosure”, le pratiche accelerano

Promotori, Gerardini in Finanza & Futuro

Voluntary disclosure, proroga in due tempi

Hedge, Busson migliora Gottex

“Voluntary disclosure”, meno di 20.000 domande

Antiriciclaggio: ecco le nuove regole

Campora (Allianz): gestire il cliente “ibrido”

Quel 60% deve far paura a promotori e private

Private banking, Albertini Syz in crescita

Azimut pesca l’asso Latini

“Voluntary disclosure” per gli anni prescritti

Private banking, Santander Italia migliora

Fondi, Arpe festeggia con Sator

Promotori, 2 tappe per Sol&Fin

Superfideuram, fatta la squadra

“Voluntary”, il Fisco alza la posta

Superfideuram, benedizione di Draghi

Giuliani (Azimut): l’Italia può anche colonizzare

Private Banking, Ubs Italia corre

Promotori, la lezione Vanguard-Pimco

Banca, 2 top manager per Bpvi

Fideuram, Colafrancesco presidente

Fondi, il “guru” Gross è deludente

“Voluntary disclosure”, intoppo “waiver”

Fondi, regalone Pioneer a UniCredit

Fondi, Kairos diventa banca

Promotori, elezioni Anasf pronti via!

Azimut, il mistero di BlackRock

Voluntary disclosure, il peso dell’Iva

Fondi, BlackRock ha il mal di testa

Voluntary disclosure nel pantano?

Ti può anche interessare

Blueindex: Deutsche Bank brilla, Wall Street festeggia l’Independence Day

DEUTSCHE BANK BRILLA – Con Wall Street chiusa per la festività del 4 di luglio (Independence ...

Mps, la Bce ha girato alla Commissione Ue le informazioni necessarie per valutare piano

MPS, QUALCHE PASSO IN AVANTI – Mps resta sospesa dagli scambi a Piazza Affari, dove il titolo ...

Bluerating Awards 2017, sfoglia il libro con tutti i protagonisti

Le parole dei vincitori e dei candidati e tante foto della serata con tutti i protagonisti, dagli sp ...