Telecom Italia non basta a far correre Piazza Affari

A
A
A

Partita in rialzo Piazza Affari vede riaffiorare nuove prese di profitto che riportano gli indici poco sopra le ultime chiusure. Telecom Italia sale, banche i petroliferi calano

Luca Spoldi di Luca Spoldi30 ottobre 2015 | 10:10

MILANO PARTE BENE POI FRENA – Parte bene ma poi ritraccia, per l’affiorare di nuove prese di profitto. A Piazza Affari a metà mattinata l’indice Ftse Mib segna +0,10%, il Ftse Italia All-Share oscilla a +0,09% e il Ftse Italia Star guadagna lo 0,25%. Tra le blue chip del listino italiano continua la corsa di Telecom Italia (+2,11% a 1,297 euro per azione), dopo la conferma che i soci francesi sono arrivati a pesare nel complesso il 30% del capitale e voci che indicano la volontà di Vivendi, attualmente al 20%, di salire ulteriormente.

TELECOM ITALIA SALE ANCORA – Positive anche Exor, Enel Green Power, UnipolSai e la controllante Unipol, tutte attorno all’1,5% di guadagno, mentre le incertezze sulle prospettive del petrolio continuano a penalizzare titoli come Tenaris ed Eni. Sottotono anche i bancari, che risentono ancora delle deludenti trimestrali diffuse ieri da alcuni tra i principali gruppi europei, con Unicredit, Intesa Sanpaolo e Bper che segnano per ora le perdite più consistenti, tra l’1,1% e lo 0,7% a testa.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Seduta positiva per le maggiori banche italiane ed europee

L’iPhone day fa correre Stmicroelectronics a Milano

Unicredit e Mediobanca sotto i riflettori a Piazza Affari

Da Swiss Re a Generali, assicurativi aprono in ripresa in Europa

Piazza Affari, occhio a Banca Carige, Unipol e Banca Mediolanum

Mps punta a tornare sul listino a inizio ottobre

Banco Bpm prudente, ma si attendono novità positive

Ferrari a un passo dai 100 euro, gli analisti si dividono sul futuro

Unieuro oggi batte un poco meno forte a Piazza Affari

Pirelli punta a tornare in borsa a ottobre

Banca Ifis vede utile raddoppiare a fine anno, non esclude acquisizioni

Fca prosegue la sua corsa, nuovo record storico in borsa: 13,5 euro

Generali: attesa per cessioni riporta interesse sul titolo

Geely dopo Volvo conquista anche Lotus, chi sarà il prossimo?

La crescita del Pil dovrebbe far bene alle banche italiane

Anche Mittel in corsa per Quadrivio Sgr?

Banca Generali: commissioni a tutto gas nel primo semestre

Ubi Banca: semestrale ok ma sul titolo pesa l’effetto Trump

Anima Holding frena nonostante buona raccolta di luglio

I numeri semestrali fanno correre Banca Ifis

Piazza Affari, giornata positiva grazie alle banche

Credem positivo dopo la trimestrale

Anima sottotono dopo acquisizione Aletti Gestielle

Al cavallino serve un Suv per correre ancora in borsa

Banca Carige: trimestrale con luci ed ombre, il titolo perde quota in borsa

Unipol: il semestre chiude in rosso, ma meno del previsto

Prelios prova un ulteriore scatto dopo rilancio Burlington

Poste Italiane attende i conti, non risente di via libera a Ddl concorrenza

Generali in allungo, i conti sono piaciuti

Banca Intermobiliare non reagisce in borsa alla cessione di Bim Suisse

Exprivia tira il fiato dopo acquisizione 81% Italtel

Azimut, Anima e FinecoBank: risparmio gestito sotto i riflettori a Milano

Prelios in rosso, respinta dai grandi soci la contro offerta di Cefc

Ti può anche interessare

Il rialzo graduale dei tassi della Fed può favorire oro e materie prime

MOSSE FED FAVORISCONO ORO E MATERIE PRIME – Il rialzo dei tassi Usa deciso ieri dalla Federal ...

L’estate 2017 potrebbe rivelarsi propizia per le banche italiane

FTSE BANCHE BEN IMPOSTATO – Le ultime novità di questi giorni hanno offerto un supporto al co ...

Hsbc Holdings rovina la mattinata alle borse europee

DOLLARO IN RIALZO, BORSE EUROPEE INCERTE – Inizio di mattinata contrastato sui mercati europei ...