Pirelli punta a tornare in borsa a ottobre

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi4 settembre 2017 | 17:51

PIRELLI VUOLE TORNARE IN BORSA A OTTOBRE – Pirelli si prepara a tornare in borsa: una nota ufficiale ha infatti annunciato la presentazione della domanda di ammissione alle quotazioni a Borsa Italiana. L’operazione dovrebbe avvenire, compatibilmente con le condizioni dei mercati, il prossimo mese di ottobre e vedrà Marco Polo International, attualmente socia al 100% della società, mettere in vendita a una quota fino al 40%.

PER DIVIDENDI SI PUNTA A 40% UTILE NETTO – In Marco Polo Internationl ad oggi sono presenti ChemChina col 65% attraverso la controllata Spv Lux, Camfin (holding che fa capo a Marco Tronchetti Provera ed è partecipata da Unicredit e da Intesa Sanpaolo) col 22,40% da Camfin, e i russi di Long Term Investments Luxembourg col 12,60%. Una volta tornata in borsa Pirelli prevede di remunerare i suoi azionisti con la distribuzione “del 40% del risultato netto consolidato nell’arco del piano industriale 2017-2020”.

INVESTIMENTO A RISCHIO PER DEFINIZIONE – Dato però che la capacità di generare utili dipende a sua volta da una serie di fattori “non prevedibili alla data del presente comunicato ed in parte al di fuori del controllo di Pirelli”, quali l’andamento economico futuro di Pirelli, l’andamento generale dell’economia e dei settori di mercato in cui Pirelli opera, il gruppo avverte che “non può presupporsi la certezza che detti dividendi saranno effettivamente distribuiti, nè tantomeno è possibile a priori definirne con certezza l’ammontare”. Insomma: se volete partecipare alla prossima Ipo di Pirelli siete avvertiti, si tratterà, come sempre quando parliamo di investimenti in titoli azionari, di un investimento per definizione “a rischio”, per quanto il management farà il possibile per ridurre il rischio e massimizzare il ritorno per gli azionisti.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Rimosso Yao Gang, il re delle Ipo cinesi: era corrotto

Aramco: troppo pochi investimenti nel settore petrolifero

Facebook festeggia il quinto compleanno dalla quotazione

Avio brilla al debutto sullo Star

Unieuro pronta al debutto dopo un collocamento senza grandi acuti

Borsa di Milano prudente, oggi debutta Telesia

Wall Street, è già tempo di Ipo: Snap prepara il debutto sul Nyse

Nets Holding al debutto a Copenaghen, Ipo da 4,5 miliardi di dollari

Enav, debutto col botto: +10,6%

Enav debutta coi botti a Piazza Affari

Enav debutta in borsa lunedì prossimo

Poste Italiane, altro 29,7% in borsa dopo l’estate

Industrial Stars of Italy 2, debutto in rosso sull’Aim Italia

Veneto Banca procede verso la quotazione

Arabia avvia esame possibile Ipo di Aramco

Metro Bank rafforza il capitale prima dell’Ipo

Abn Amro ritorna in borsa dal 20 novembre

Le Winx in borsa entro un paio d’anni

Poste Italiane sbarca in borsa martedì 27 ottobre

La liquidità potrebbe tentare Procter and Gamble

Ovs non brilla il giorno del debutto a Milano

Cina: troppe Ipo drenano liquidità, interviene la Banca del Popolo Cinese

Rbs: Direct Line verso un’ipo da 2,6 miliardi di sterline

Santander Mexico: un debutto in Borsa da 12,7 miliardi di euro

Santander Mexico sbarca sulle borse di New York e Città del Messico

Destinazione ipo, Compagnia della Ruota si presenta

GM, tutto pronto per l’Ipo

Agricultural Bank of China, Ipo da record

Borse – Dopo la Cina e il Brasile alla guida delle Ipo torna l’Europa

Brusca frenata per le IPO a livello globale

Crolla il mercato delle Ipo nel 2008

Ti può anche interessare

Esma: “Occhio ai rischi delle criptovalute”

Presa di posizione dell’Autorità di vigilanza dei mercati europei ...

Blueindex: bene Axa e Bnp Paribas, le parole di Trump frenano Wall Street

AXA E BNP PARIBAS DOMINANO IL BLUEINDEX – Buona giornata per i titoli finanziari ieri in Europ ...

A ITForum i risultati esclusivi sul rapporto tra trader e finanza digitale

Ancora bassa la disponibilità nei confronti delle nuove piattaforme Fintech e degli intermediari no ...