Generali, l’ultima assemblea sancisce l’inizio dell’era Donnet

A
A
A

Il Leone di Trieste ha chiuso il 2015 con circa 2 miliardi di utile e con un dividendo di 0,72 euro per azione. Nomimanto anche il nuovo Cda e confermato il ruolo di Donnet come group ceo dopo l’uscita di scena di Mario Greco.

Gianluca Baldini di Gianluca Baldini29 aprile 2016 | 07:28

UTILE 2015 A 2 MILIARDI E DIVIDENDO DA 0,72 EURO – L’assemblea del Leone di Trieste ha approvato il bilancio dell’esercizio 2015, chiuso con un utile netto di 2.030 milioni di euro, stabilendo di assegnare agli azionisti un dividendo unitario di 0,72 euro per ciascuna azione che verrà posto in pagamento a partire dal 25 maggio 2016, contro stacco della cedola n. 25.

IL NUOVO CDA – È stato inoltre eletto, previa definizione del numero dei suoi componenti in 13, il consiglio di amministrazione che rimarrà in carica per tre esercizi fino all’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2018, stabilendone il relativo compenso. Dalla lista di maggioranza presentata da Mediobanca sono stati eletti: Gabriele Galateri di Genola (nella foto a sinistra), Francesco Gaetano Caltagirone, Clemente Rebecchini, Philippe Donnet, Lorenzo Pellicioli, Ornella Barra, Alberta Figari, Sabrina Pucci, Romolo Bardin, Paolo Di Benedetto e Diva Moriani. Da quella di minoranza, presentata da alcuni investitori istituzionali, sono stati eletti Roberto Perotti e Paola Sapienza.

CONFERMATI I VERTICI – Via libera da parte del cda sull’attribuzione delle cariche sociali per il triennio 2016-2018 confermando come presidente: Gabriele Galateri di Genola, come vicepresidenti: Francesco Gaetano Caltagirone e Clemente Rebecchini e come group ceo e amministratore delegato Philippe Donnet (nella foto a sinistra). Giuseppe Catalano è stato confermato segretario del consiglio di amministrazione.

OCCHI PUNTATI SU CALTAGIRONE
– Sotto osservazione anche i recenti movimenti nel capitale, con Francesco Gaetano Caltagirone, vicepresidente delle assicurazioni, che non esclude un ulteriore incremento della partecipazione recentemente portata oltre il 3%. In termini percentuali, il reddito operativo è cresciuto del 6%, i dividendi del 20% e il cash flow del 30%. Donnet proseguirà la centralizzazione sul ‘core’ assicurativo del gruppo, avviata dalla gestione Greco. 

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Jupiter Am, accordo con Banca Generali

Banca Generali accelera nel Private

Banca Generali, verso un anno record

Fineco e le altre: è tempo di trimestrali

Recruiting cf: B. Generali ride, Credem no

Mossa batte tutti a settembre

Banca Generali sugli scudi a Londra

B.Generali, Fineco e Allianz le preferite dei clienti

Mossa (Banca Generali): “Il nostro modello di business? Sostenibile e socialmente responsabile”

Banca Generali, raccolta a razzo

Reclutamento, B. Generali leader 2017. Sul podio Bnl e Allianz Bank

Fideuram ISPB corre da sola, B. Generali insegue

Banca Generali accelera nel digital wealth management

Banca Generali pesca l’asso Dentella

Banca Generali prende due private a Carrara

Banca Generali, cala il sipario sul buy back

Banca Generali, raccolta al top ad agosto

Ragaini (B.Generali): “A breve nuove soluzioni Pir”

Personal branding: Bg Store, il negozio online per i cf

Banca Generali: commissioni a tutto gas nel primo semestre

Banca Generali, la raccolta supera i 4 miliardi

Banca Generali, i reclutamenti da qui a fine anno

Blueindex: è tempo di trimestrali ma occhio al dollaro

Banca Generali, la semestrale promossa dagli analisti

Banca Generali, il miglior semestre della storia

Banca Generali cresce puntando sul wealth management

Blueindex: la Yellen dà la carica ai titoli del risparmio gestito

Mifid 2 e Banca Generali, pioggia di lodi dagli analisti

Così Banca Generali si prepara alla Mifid 2

Banca Generali, la raccolta vola col gestito

Banca Generali premiata ai Top Legal Awards

Procapite, Life Banker Bnl in cima al ranking. Primi in gestito i cf Banca Generali

Fideuram ISPB, asso pigliatutto nel reclutamento

Ti può anche interessare

State Street: rendimenti sui T-bond e dollaro visti in calo dopo ultima mossa Fed

FED, TUTTO COME PREVISTO – Nessuna sorpresa ieri al termine del Fomc, con la Federal Reserve c ...

Intesa Sanpaolo valuta evolversi crisi ex popolari venete

INTESA SANPAOLO RIUNISCE IL CDA – Tenete d’occhio Intesa Sanpaolo: in giornata l’istituto ...

Bnp Paribas Ip: la politica in primo piano, dati economici complessivamente positivi

Per Joost van Leenders, chief economist del team Multi asset solutions, i mercati finanziari hanno t ...