Rimborso a chi estingue in anticipo anche per le polizze sui mutui

A
A
A

L’obbligo nasce dal Decreto Legge 179/2012 convertito dallaLegge 221/2012.

Marco Muffato di Marco Muffato10 novembre 2017 | 11:09

Domanda.  Ho letto con enorme interesse la risposta della scorsa settimana (leggi qui) sui rimborsi che spettano ai clienti in caso di finanziamenti estinti in anticipo. Spetta anche per le polizze collegate ai mutui?

F.G, Monza

Risposta. La risposta è affermativa. L’obbligo nasce dal Decreto Legge 179/2012 convertito dalla Legge 221/2012, precisamente dall’articolo 22 comma 15-quater e seguenti dove si prevede che nei contratti di assicurazione connessi a mutui e ad altri contratti di finanziamento, per i quali sia stato corrisposto un premio unico il cui onere è sostenuto dal debitore-assicurato, le imprese, nel caso di estinzione anticipata o di trasferimento del mutuo o del finanziamento, restituiscono al debitore-assicurato la parte di premio pagato relativo al periodo residuo rispetto alla scadenza originaria, calcolata per il premio puro in funzione degli anni e della frazione di anno mancanti Sportello Advisoryalla scadenza della copertura nonché del capitale assicurato residuo. Il rimborso può essere erogato anche dalla banca o finanziaria. Approfittiamo dell’occasione per tornare sul tema dei costi del finanziamento. Oltre i requisiti indicati nella risposta cui il lettore si riferisce, tre freschissime decisioni del Collegio di Coordinamento dell’Abf introducono una nuova distinzione, vale a dire quella tra mediatore creditizio ed agente in attività finanziaria. Il primo opera come semplice intermediario tra il cliente e un finanziatore, il secondo opera invece in esclusiva e conclude contratti per conto di un solo intermediario. Tale fattore comporta l’impossibilità per l’agente in attività finanziaria di pattuire un compenso col cliente, che pertanto non può invocare l’assenza di tale indicazione nei contratti. La norma prevede infatti che il consumatore debba essere informato dell’eventuale compenso da versare all’intermediario del credito per i servizi resi, e che tale compenso sia oggetto di accordo scritto, da stipulare prima della conclusione del contratto. L’agente in attività finanziaria opera per conto di un soggetto, e uno soltanto, e non può quindi stipulare accordi diretti col cliente. Altro aspetto importante per i ricorsi è la prova: il cliente deve fornire al Collegio ogni elemento utile alla decisione. Se non si dispone delle condizioni contrattuali complete, pertanto, occorre domandarne copia prima di presentare il ricorso. In caso contrario, il Collegio domanda al cliente l’integrazione con perdita di tempo per tutti i soggetti coinvolti. Alcuni intermediari, infine, hanno inserito nei contratti delle condizioni che impediscono il rimborso, ma anche qui l’Arbitro è intervenuto a favore dei clienti dichiarando vessatoria, e pertanto nulla ai sensi del Codice del Consumo, ogni clausola che esclude la possibilità di chiedere la restituzione della quota dei costi non maturati in caso di estinzione anticipata.

Scrivi a: sportelloadvisory@bluerating.com

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn8Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Vecchi buoni postali, allo studio un archivio digitale

Successione del c/c, serve la volontà di tutti gli eredi

Acf e Abf, stop ai ricorsi sulle ex popolari venete

Farsi pagare l’assegno in banca? Il documento d’identità non basta

Risarcimento subordinati Mps: un’offerta da accettare al volo

Il conto corrente di base arriva sul serio. Per legge.          

Fallimenti e rivalsa sulle banche, il cliente può agire

Interessi sui mutui: quando la banca rischia l’usura

Mps: bond subordinati convertiti in azioni, ristoro solo per il bond ‘Antonveneta’

Rimborso dei buoni fruttiferi postali, il nodo dei co-intestatari

Richiesta antichi estratti conto negata al cliente, ma la banca ha torto

Buoni senza info sul termine? Tema caldissimo per l’Abf

Donazioni, quando le polizze vita si fanno preferire

Bond subordinati ai clienti, la Consob è responsabile?

Trasloco c/c e deposito titoli in 12 giorni: arrivano le sanzioni

Bonifici con Iban errato: ABF punisce l’errore e il cliente si rivolge al giudice

L’azienda non versa i contributi al fondo pensione. Cosa fare?

Banca di Credito Popolare, azionisti in allarme per il valore dei titoli

Un film la doppia tassazione sui beneficiari di buoni postali residenti all’estero

Gestione in famiglia abusiva, attenti alla caccia alle streghe

Broker (abusivi) del Forex, o perdi o vinci i soldi non li vedi più.

Lo strano mutuo Abbey National. Che grana per i clienti Unicredit

Nasce il sistema informativo sui morosi della telefonia

La dichiarazione di successione in banca? Per il Garante la richiesta non lede la privacy

Ricerchi una polizza? Il risultato non è sicuro e l’Ivass vuole vederci chiaro

Equalizzatore fiscale, quel mostro che a volte ritorna

Gli assegni smarriti possono essere protestati: meglio chiederne il sequestro

Salvataggi: i conti di deposito rimborsati meno velocemente dei conti correnti

Niente paura, la firma biometrica è sicura

Libretti delle Coop, troppi rischi rispetto ai vantaggi

Il timbro sul buono postale è illeggibile? Non scatta la prescrizione

Doppio addebito dei biglietti aerei? Questione di sicurezza

Conto bloccato per le rate del mutuo: un illecito ai limiti del reato

Ti può anche interessare

Banca Carige, c’è maretta ai piani alti

TENSIONI IN SENO AL CDA – L’aumento di capitale da 450 milioni di euro si avvicina e il clim ...

Unicredit: gli obiettivi di Mustier piacciono al mercato

Unicredit in forte rialzo a Piazza Affari dopo la presentazione del piano industriale al 2019 da par ...

Campari in rialzo, Goldman Sachs e Barclays migliorano target price e giudizi

CAMPARI CONVINCE I BROKER – Campari si concede un brindisi di prima mattina a Piazza Affari, d ...