Azimut? “Non è in vendita”

A
A
A

Albarelli: “siamo indipendenti e lo resteremo, cresceremo all’estero. Mifid 2? Non è un problema, ma un’opportunità”

Andrea Giacobino di Andrea Giacobino8 gennaio 2018 | 08:30

Azimut? Non è in vendita e crescerà ancora all’estero. Lo dice Sergio Albarelli (nella foto), amministratore delegato della rete di cf e private banker, in una intervista a “Milano Finanza”. “In Italia – dice Albarelli – al momento non vediamo grandi opportunità, mentre è più probabile trovarne all’estero. Per quanto riguarda le voci ricorrenti che vedono Azimut come obiettivo di qualche gruppo finanziario, voglio ribadire che noi non siamo in vendita. Siamo una società indipendente e questo è il nostro punto di forza, con un azionariato fatto per il 15% dal patto di sindacato tra manager, gestori, consulenti e dipendenti. Una partecipazione che cresce. Per questo abbiamo lanciato di recente l’ultima operazione di buy-back sul titolo”.

Nel 2018 sull’utile di Azimut si dovrebbero vedere per intero gli effetti della riduzione dei costi, 10 milioni di euro nei prossimi 12 mesi, della revisione della gamma prodotti e della riorganizzazione interna. “Oggi – prosegue l’a.d. – l’estero pesa già quasi il 25% delle masse e più del 50% della nostra raccolta netta. È un risultato eccezionale realizzato in soli sei anni. Grandi operatori internazionali hanno ottenuto lo stesso risultato mediamente in 10-15 anni. Azimut è riuscita a raggiungere questa performance perché ha puntato su mercati e Paesi dove è possibile esportare il suo modello di business, in cui attività di gestione e distribuzione sono integrate verticalmente. Abbiamo già replicato con successo il nostro modello in Brasile, Messico, Turchia e Australia. In particolare su quest’ultimo paese stiamo puntando tanto e in tre anni abbiamo raccolto oltre 4 miliardi di euro di patrimoni”.

Infine per Albarelli “Mifid 2 non è un problema ma una opportunità. Il cliente, infatti, si chiede quanto un servizio è costato in relazione alla performance generata. In questo senso Azimut ha sempre ottenuto risultati migliori rispetto ai competitor, permettendo ai suoi clienti di guadagnare di più della media di mercato. E sul tema costi, come ha evidenziato un report di Mediobanca di qualche mese fa, Azimut nel 2016 ha generato una performance netta e lorda superiore ai competitor con un’incidenza delle commissioni rapportata alla performance generata più bassa tra quelle esaminate (36% rispetto a una media del settore del 52%)”.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn61Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Giuliani: “Ecco come Timone crescerà in Azimut”

Azimut, superutile e superdividendo

Azimut: missione compiuta (con due anni d’anticipo)

Azimut torna a ruggire nel reclutamento

Azimut scommette sul peer to peer lending

Azimut punta al Nord Europa

Azimut, a novembre raccolta a +403 milioni

Azimut, terza tappa del buyback

Azimut, continua lo shopping in Australia

Azimut, il titolo piace a Credit Suisse

Azimut, ecco la newco dei 3 ex super gestori

Albarelli (Azimut): “Tanto sviluppo, tanto estero”

Azimut: “Piano di acquisto completato da 1.200 colleghi”

Azimut e Alfalah Investments lanciano un fondo sull’azionario pakistano

Azimut colpisce ancora in Australia

Azimut? Arriverà a 50 euro

Azimut, nei 9 mesi il secondo miglior utile di sempre

Bluerating in edicola: “Partiamo in vantaggio con la Mifid 2”

Azimut, rivoluzione nella gestione

Azimut, l’Australia traina la raccolta a ottobre

Colpo AlpenBank, ingaggiata Rita Ghigo

Fineco e le altre: è tempo di trimestrali

Azimut, alleanza in Medio Oriente

Azimut, l’estero fa bene al business

Azimut, è caccia grossa a 150 bancari “affluent”

Azimut, acquisizione in Iran

Azimut, BlackRock scende di nuovo sotto il 5%

Azimut CM festeggia il primo compleanno con 80 cf in più

Azimut Wealth Management sopra la soglia dei 10 miliardi

Lanzoni entra nella squadra di Azimut Wm a Genova

Azimut varca la soglia dei 4 miliardi

Azimut fa ancora shopping in Australia

Azimut, nuovo colpo in Australia

Ti può anche interessare

Lo stacco dividendo pesa sull’avvio di Piazza Affari

PIAZZA AFFARI, I BIG STACCANO LA CEDOLA – Piazza Affari apre in calo ma è solo l’effetto de ...

Julius Baer sale del 2,4% a Zurigo dopo i conti 2016

PIACCIONO I RISULTATI DI JULIUS BAER – Julius Baer in rialzo del 2,43% stamane a Zurigo, dopo ...

Blueindex: è tempo di trimestrali ma occhio al dollaro

LE TRIMESTRALI FANNO BENE AL RISPARMIO GESTITO – La stagione delle trimestrali porta bene al r ...