Opec: il mercato crede nell’accordo e il petrolio riparte

A
A
A

Petrolio in risalita in vista di un possibile accordo a Vienna per il taglio della produzione Opec. A Piazza Affari bene Saipem, Tenaris ed Eni con guadagni tra il 6% e il 3%

Luca Spoldi di Luca Spoldi30 novembre 2016 | 13:18

PETROLIO, L’ACCORDO “IMPOSSIBILE” PARE VICINO – L’accordo per un taglio della produzione Opec di 1,1-1,2 milioni di barili al giorno (accordo che renderebbe possibile un taglio di altri 600 mila barili al giorno da parte di produttori non-Opec come la Russia), solo ieri apparso irrealistico per la contrarietà dell’Iran ad aderire e la richiesta dell’Arabia Saudita che Teheran sia coinvolta in un qualsivoglia accordo, sembra farsi più vicino nel giorno in cui a Vienna si riuniscono i ministri del petrolio dei 14 paesi aderenti al cartello.

WTI E BRENT RIPARTONO, ASSIEME AI TITOLI PETROLIFERI – Risultato: i future sul Wti texano nelle contrattazioni automatiche sul Nymex sfiorano l’8% di rialzo a 48,80 dollari al barile, il Brent torna a 50,17 dollari al barile a Londra e a Piazza Affari ripartono i petroliferi, ieri in calo, con Saipem che segna +6,7% a 41,29 centesimi per azione, Tenaris in allungo del 4,74% a 14,81 euro per azione ed Eni che risale sopra i 13 euro per azione (+3,16%).

ARABIA SAUDITA E IRAN VICINI AD INTESA – A sbloccare lo stallo pare essere l’Arabia Saudita, che avrebbe accettato che l’Iran possa continuare ad aumentare la propria produzione sino a circa 3,9 milioni di barili al giorno, mentre Teheran da parte sua chiedeva di poter salire a 3,975 milioni di barili, circa 200 mila barili sopra i livelli correnti. La distanza ormai minima tra le parti e l’auspicio che un accordo favorisca la risalita dei prezzi a 55 dollari al barile ha così fatto scattare ricoperture sia da parte degli investitori che puntano sulla materia prima sia da parte di chi predilige investire in società del settore.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Borse avanti piano, la Yellen indebolisce il dollaro

Titoli petroliferi: non è ancora il caso di indulgere nell’ottimismo

Petrolio sui minimi a 7 mesi, scattano vendite su Saipem, Eni e Tenaris

Notizie positive dall’Iran per Eni, che recupera in borsa

Petrolio riparte, Russia e Arabia Saudita pronte a estendere i tagli produttivi

Piazza Affari chiude in rialzo grazie a Mps ed Eni

Eni e Mps illuminano la giornata di Piazza Affari

Petrolio sottotono nonostante i dati Usa, difficile intesa in seno all’Opec

Piazza Affari chiude a +1%, grazie ai titoli finanziari e petroliferi

Petrolio sopra i 47 dollari al barile, corrono Eni, Saipem e Tenaris: durerà?

Petroliferi sotto pressione, le major tagliano gli investimenti

Borse europee in frenata, ancora male Deutsche Bank

Borse europee in prudente recupero, restano in rosso i petroliferi

Petrolio prova rimbalzo, ma i titoli del settore restano prudenti

Piazza Affari dimezza il rialzo visto in mattinata

Piazza Affari, tornano acquisti sui titoli finanziari

Borse europee interrompono il rialzo, pesano trimestrali e tensione

Da Eni a ConocoPhilips, la stagione delle dismissioni sta partendo

Petrolio: niente accordo a Doha, scattano le vendite

Borse europee in moderato recupero, grazie a petroliferi e finanziari

Borsa di Milano avanti piano, Eni e Saipem subito in luce

Borse: segnali positivi dall’Asia all’Europa

Scorte petrolifere ai massimi negli Usa, ma Eni e Saipem recuperano

Il petrolio rimbalza dai minimi a 13 anni

Europa ancora in calo, pesano Cina e petrolio

Produttori auto indietro tutta sui listini europei

Eni, Saipem e Tenaris in rosso nonostante risalita petrolio

Parigi e Francoforte accelerano al rialzo

Yoox, Unipol e Mediaset corrono, ma i petroliferi frenano gli indici di Milano

Il calo del petrolio non pesa su Eni e Saipem, per ora

Solo Eni e UnipolSai si salvano dal rosso a Milano

Indici in calo, Milano fa eccezione

I petroliferi non bastano a far salire le borse europee

Ti può anche interessare

Piazza Affari chiude in calo, tra le banche brilla solo Mps

La settimana parte in rosso a Piazza Affari. I timori sui tassi americani e sul referendum italiano ...

Usa: il dopo-Harvey potrebbe far sorridere Buzzi Unicem

DOPO HARVEY BUZZI UNICEM RIPARTE – Mors tua, vita mea: mentre negli Stati Uniti sale ancora il ...

Blueindex: brillano Gam Holding e Man Group, indietro tutta Deutsche Bank

GAM HOLDING E MAN GROUP IN LUCE – Gam Holding e Man Group davanti a tutti ieri sul Blueindex, ...