Sul mercato il primo Pir italiano

A
A
A

Si chiama Anima Crescita Italia ed è un fondo bilanciato che investe fino al 40% in azioni e per la restante parte in obbligazioni.

Marco Barlassina di Marco Barlassina9 gennaio 2017 | 11:48

 

E’ in collocamento da questa mattina il primo Piano individuale di risparmio (Pir) italiano.

Si tratta di Anima Crescita Italia, un fondo bilanciato che può investire fino al 40% in azioni e per la restante parte in obbligazioni. Il fondo è PIR compliant nella classe AP, che ha una soglia minima di investimento di 500 euro. Lo strumento avrà una volatilità compresa tra il 5 e il 10%, mentre si posiziona a livello quattro su una scala di rischio che va da uno a sette.
Il portafoglio tendenziale prevede un investimento medio in obbligazioni del 65% (50% corporate italiane e 15% obbligazioni governative  internazionali ML termine), azioni per il 30% (15% azioni italiane small cap, 7% azioni italiane large cap, 8% azioni mondiali large cap) e il restante 5% in liquidità.

Il fondo mira ad un incremento moderato del valore del capitale, investendo prevalentemente nel sistema delle imprese italiane, con un’ottica di medio/lungo periodo. La leva finanziaria massima, realizzata mediante esposizioni di tipo tattico (e calcolata con il metodo degli impegni) è pari a 1.

I vantaggi dei Pir

I Pir garantiscono l’esenzione dalle imposte sui capital gain (ma anche da imposte di successione e donazione) a chi investe in una logica di lungo periodo.

Ai piccoli investitori che acquistano quote di un Pir sarà concesso di non pagare tasse per cinque anni sull’investimento fino a un massimo di 30.000 euro all’anno, per un totale di 150.000 euro. La condizione è che l’investimento venga detenuto per tutti e cinque gli anni senza smobilizzarlo.

Il 70% del capitale dei Pir dovrà essere investito in strumenti finanziari, anche obbligazioni, di aziende italiane quotate. E di tale 70%, il 30% dovrà essere rappresentato da aziende non presenti nell’indice principale FTSE Mib.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn193Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Anima, i Pir trainano la raccolta a novembre

Anima-GfK: italiani sempre più ottimisti e disposti a investire

Anima, raccolta e utile positivi nei primi tre trimestri

Anima, a ottobre raccolta col segno meno

Anima, bene trend di raccolta malgrado riassetto distributivo

Anima, i Pir trainano la raccolta ad agosto

Anima conquista Aletti Gestielle

Anima, offerta in vista per Aletti Gestielle

Anima, nel primo semestre corre la raccolta

Anima-Aletti Gestielle, prove tecniche di terzo polo

Anima, Colombi entra nel board

Anima, più raccolta con il retail

Fondi, nasce un gigante italiano

Pir a tutto tondo, Widiba e Anima ne parlano a Milano

Poste Italiane stacca il dividendo, resta sotto i riflettori

I Pir spingono la raccolta di Anima

Anima, raccolta in ripresa anche ad aprile

Anima, Melzi d’Eril nominato direttore generale

Anche Mps punta sui Pir, con un fondo di Anima

Anima in testa nella Pir selection di Banca Imi

SdR 17, Gatti (Anima): “Il valore del brand nel risparmio gestito”

Anima, raccolta di marzo a 267 milioni

Anima, analisti positivi dopo il riassetto

Anima ridisegna l’assetto organizzativo

Anima, la raccolta cresce ancora nel 2016

Anima prende Di Naro da Esperia

Anima, risultati a due facce

Giverso (Anima): “Dall’e-learning ai nuovi spazi: ecco le novità di Accademia Anima”

Aletti Gestielle, salgono le chance di una vendita ad Anima

Anima, nozze in vista con Aletti?

Pir, le strategie delle banche e delle reti

Anima, frena la raccolta ma crescono le masse

Pir, le società di gestione pronte a lanciarli

Ti può anche interessare

Draghi: QE ha creato 4 milioni di posti di lavoro, ma per Schaeuble va interrotto

RIPRESA GUADAGNA SPINTA – La ripresa in Eurolandia “sembra guadagnare spinta” con un’inf ...

Piazza Affari: il 2017 parte col segno più

PIAZZA AFFARI TRA LE POCHE BORSE APERTE – Inizio d’anno dal clima ancora semifestivo per Pia ...

Creval in allungo a Piazza Affari, si allontana ipotesi aumento

ANCHE CREVAL SI METTE IN LUCE – In questi ultimi giorni di giugno c’è spazio anche per Crev ...