BlueIndex – i Big esteri si muovono sulla galassia Mediobanca

A
A
A

Ultima seduta del 2008 per Piazza Affari all’insegna di volumi ridotti ed indici invariati. Intanto tra le partecipazioni rilevanti che vedono coinvolte le società italiane, compaiono sempre più frequentemente le banche estere, confermando l’attrattività del mercato nazionale.

di Redazione30 dicembre 2008 | 15:00

L’ultima seduta per il 2008 a piazza affari sembra voler chiudere invariata, con l’S&P MIB che segna un +0.50%. Tra i titoli in evidenza UniCredit, +2.13%. Il titolo del gruppo di Piazzale Cordusio sta scontando la notizia dell’operazione di cessione dei PPR, ovvero i diritti di compartecipazione agli utili, detenuti dalla controllata Bank Austria in B&C Holding. L’operazione straordinaria avrebbe portato nelle casse di Unicredit circa 1.2 miliardi di euro, rafforzando anche l’indicatore patrimoniale Core Tier 1.

Intanto le maggiori testate giornalistiche mettono in evidenza l’acquisto, da parte dell’americana JP Morgan, del 2.036% di Mediobanca. Ma non è la sola ad essere oggetto delle avances estere. Già da diversi mesi la rubrica BlueIndex, aveva messo in evidenza più volte l’ingresso degli istituti stranieri nell’azionariato delle nostre banche. Solo negli ultimi giorni, guardando i movimenti sulle partecipazioni rilevanti, (riportate in Tabella 1), si intuisce chiaramente che le BIG estere investono non poco nel nostro mercato.

Data operazione Società Dichiarante Società Partecipata % in possesso
2008/12/17 JP Morgan Chase & CO Mediobanca 2.036%
2008/12/18 Insight Investment Management Azimut 2.015%
2008/12/22 Barclays Global Investor Assicurazioni Generali 2.001%

Tabella 1. Partecipazioni Rilevanti (Fonte CONSOB)

Particolare affluenza nell’azionariato di Mediobanca, oltre l’americana JP Morgan al 2%, anche la Fondazione Cassa di Risparmio di Verona e Vicenza ha portato la partecipazione al 3.1%. Inoltre l’inglese Barclays già ad inizio mese aveva acquistato il 2% dell’azionariato del istituto di Piazzetta Cuccia. Ma il colosso finanziario britannico è particolarmente attivo a Piazza Affari, dopo Mediobanca, la scorsa settimana è entrata anche al 2% nel azionariato di Assicurazioni Generali.

Oltre ai grandi istituti finanziari esteri, anche al risparmio gestito estero piace il mercato italiano. Insight Investmente Mangement ha acquisito il 2% di Azimut, una delle due più importanti realtà del risparmio gestito “made in italy”.

Acquisizioni che confermano quindi l’interesse degli stranieri per il nostro mercato ed in particolare per le nostre banche.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Blueindex: corre Gam, cade Legg Mason

Blueindex: è tempo di trimestrali ma occhio al dollaro

Blueindex: ottimo finale di settimana per Gam Holding

Blueindex: la Yellen dà la carica ai titoli del risparmio gestito

Blueindex: brilla Banco Bpm, Janus Henderson Group in coda al gruppo

Blueindex: Deutsche Bank brilla, Wall Street festeggia l’Independence Day

Blueindex: seduta a passo di carica per le banche italiane

Blueindex: Man Group si riporta sui valori visti a fine maggio

Blueindex: in attesa di una soluzione per Bpvi e Veneto Banca i titoli bancari calano

Blueindex: a tener banco è sempre la crisi bancaria italiana

Blueindex: Old Mutual torna a mettersi in luce

Bluerating: corre Raiffeisen International, frenano Deutsche Bank e Natixis

Blueindex: le indiscrezioni fanno bene a Banco Bpm

Blueindex: finale di ottava a tutto gas per Banco Bpm

Blueindex: siamo in piena stagione delle trimestrali

Blueindex: corre Banca Generali, Banco Bpm torna a cedere terreno

Blueindex: Azimut continua a correre grazie ai numeri

Blueindex: bene Axa e Bnp Paribas, le parole di Trump frenano Wall Street

Invesco e Janus Capital brillano sul Blueindex, male Deutsche Bank e Unicredit

Sul Blueindex brilla Gam, bene anche le banche italiane

Blueindex: American Express vola dopo la trimestrale

Blueindex: una giornata memorabile per Unicredit

Bluerating, torna a brillare Legg Mason

Blueindex: su Janus Capital tornano ordini d’acquisto

Blueindex, una seduta in equilibrio quasi perfetto

Blueindex: Schroders in luce, frena Deutsche Bank

Blueindex: ancora acquisti su Henderson Group

Blueindex: Gam Holding torna a correre, frena Unicredit

Blueindex: Credit Agricole ringrazia Barclays e scatta in testa

Blueindex: State Street e Banca Mediolanum salgono in controtendenza

Blueindex: brilla Banca Mediolanum, sottotono Azimut

Blueindex: Credit Agricole torna in testa in una giornata positiva per i bancari europei

Blueindex: Barclays si fa vedere, frena American Express

Ti può anche interessare

Kempen nomina Mnatsakanian a capo degli investimenti Sri

Narina Mnatsakanian, che assumerà la carica a partire dal 1° giugno 2017, è una delle figure di s ...

Julius Baer vola in borsa dopo i numeri della semestrale

JULIUS BAER FESTEGGIA LA SEMESTRALE – Julius Baer in gran spolvero sul listino di Zurigo, dove ...

Clabo pagherà il saldo di Easy Best per contanti e non con azioni, risparmiando un milione

CLABO RIVEDE PAGAMENTO EASY BEST – Clabo in calo del 2,93% a 3,71 euro per azione sull’Aim  ...