Bluerating: Unicredit soffre avvicinarsi aumento

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi30 gennaio 2017 | 16:24

POCHI TITOLI IN RIALZO VENERDI’ – Le prese di profitto oggi diffuse su tutti i listini avevano iniziato ad essere evidenti sul Blueindex già nella seduta di venerdì, che si è chiusa con Intesa Sanpaolo (+0,8%) in testa alla classifica giornaliera solo per il persistere di voci circa l’interesse della banca guidata da Carlo Messina per gli asset del gruppo Generali. Alle spalle di Intesa Sanpaolo si sono messe in luce Banco Bpm (+0,77%) e Old Mutual (+0,66%), con Hsbc Holding (+0,54%) uniche altre componenti del Blueindex a superare il mezzo punto di rialzo a fine giornata.

33 COMPONENTI DEL BLUEINDEX IN CALO – In realtà su 39 componenti (Mps resta sospeso in borsa, ndr) solo sei hanno chiuso col segno positivo, mentre 33 di essi hanno visto l’ultima seduta della scorsa settimana terminare con cali più o meno accentuati. Peggio di tutti ha fatto Unicredit (-5,17%), che oggi pare intenzionato (a poco più di un’ora dal termine della seduta regolare il titolo cede il 6,1% appena sopra i 26 euro per azione), a causa dell’avvicinarsi dell’avvio dell’aumento di capitale da 13 miliardi.

UNICREDIT SOFFRE AVVICINARSI AUMENTO – Un’operazione che la crescente volatilità dei mercati avrebbe indotto a tentare di anticipare di una settimana, se si riveleranno corrette le voci circolate fin da stamane. Con l’avvicinarsi dell’aumento, notano intanto gli analisti tecnici, crescono i rischi di ulteriori cali verso i 24 euro per azione o addirittura verso quota 20 euro.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn1Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Bluerating in edicola: “Partiamo in vantaggio con la Mifid 2”

Mifid 2 e certificati, Ambrosi (Efpa Italia) in diretta con i CF Webinars

Certificati, sintonizzatevi con i CF Webinars

Bfc, approvato il piano strategico 2017-2021

Certificati a tutto tondo, non perdete il webinar con UniCredit e Bluerating

Quando una minaccia diventa un’opportunità

Mifid 2 e gli elefanti sui tavoli di cristallo

BLUERATING in edicola: Il brand prende vita

Blueindex: testa a testa tra BlackRock e Invesco

Blueindex: il rimbalzo dei finanziari fa volare Natixis, Barclays e Deutsche Bank

BLUERATING in edicola: Gestione attiva chiave di tutto

CF Webinars, nuovo appuntamento sui certificati con UniCredit e Bluerating

Bluerating: Man Group evita le prese di profitto e sale

Blueindex: Mediobanca allunga il passo, frena Intesa Sanpaolo

Bluerating: brillano i titoli del risparmio gestito tricolore

Bluerating: Banco Bpm continua a brillare

BLUERATING in edicola: Effetto Domino

BLUERATING in edicola: Doris spiega la rivoluzione di Banca Mediolanum

In edicola BLUERATING di gennaio: ”Reti di consulenti. La crescita continua”

Arriva Bluerating di ottobre: generazione-evoluzione

In edicola BLUERATING di settembre: ”tradizionale & digitale”

La newsletter di Bluerating va in vacanza!

Arriva BLUERATING di luglio: nasce il colosso del private banking

Arriva BLUERATING di maggio: NN Investment Partners, guardare lontano

Classifiche BLUERATING, Goldman Sachs al top con i Paesi Bric

BLUERATING in edicola: Lombardo, l’uomo da 1.600 miliardi

Arriva BLUERATING di febbraio: riflettore sulle reti

Arriva BLUERATING di gennaio: risparmio guidato

BLUERATING, ecco i dieci articoli più letti del 2014

Arriva BLUERATING di dicembre: patrimoni da difendere

Arriva BLUERATING di ottobre: Bnp Paribas IP, gioco di anticipo grazie alla squadra

Arriva il nuovo numero di BLUERATING: Banca Fideuram, i patrimoni da far crescere

BLUERATING va in vacanza!

Ti può anche interessare

Lo stacco dividendo pesa sull’avvio di Piazza Affari

PIAZZA AFFARI, I BIG STACCANO LA CEDOLA – Piazza Affari apre in calo ma è solo l’effetto de ...

Crediti problematici: Rev punta a collocare due portafogli di Npl tra agosto e ottobre

A FINE MESE UN PRIMO ASSAGGIO – Agosto in piena attività per Rev, bad bank dove sono confluit ...

Mps: la cartolarizzazione delle sofferenze poterbbe essere rivista

Se come pare inevitabile la ricapitalizzazione di mercato da 5 miliardi di Mps salterà, anche per l ...