Mifid 2 e whistleblowing

A
A
A

L’intento è quello di prevenire, individuare e contrastare possibili illeciti, nonché diffondere la cultura della legalità all’interno delle organizzazioni.

Gaetano Megale, Progetica di Gaetano Megale, Progetica7 luglio 2017 | 05:38

Il decreto legislativo di recepimento della direttiva Mifid 2 impone a intermediari e imprese di assicurazione di adottare procedure specifiche di “whistleblowing” per la segnalazione da parte del personale interno di atti o fatti che possano costituire violazioni delle norme. L’intento è quello di prevenire, individuare e contrastare possibili illeciti, nonché diffondere la cultura della legalità all’interno delle organizzazioni. La letteratura internazionale pone diversi dubbi circa i benefici del whistleblowing in rapporto a diverse conseguenze negative riscontrate, laddove l’interrogativo fondamentale è relativo alle condizioni di un’efficacia soddisfacente. Le esperienze italiane non sono particolarmente entusiasmanti. Per esempio, l’Anac ha evidenziato che dal 2014 al 2016 sono state ricevute solo 299 segnalazioni, nonostante la garanzia di assoluta riservatezza al segnalante. È evidente che l’inefficacia di questo strumento ha una radice culturale e ciò ripropone il tema che una normativa o un meccanismo organizzativo da soli non sono sufficienti a raggiungere gli obiettivi che si propongono. Le ricerche sul whistleblowing dimostrano che alla base della decisione del segnalatore ci sono principalmente motivazioni morali nobili, quali quella di contribuire al miglioramento dell’organizzazione e della società o di fare la cosa giusta. Per questo motivo il whistleblowing dovrebbe essere preceduto, accompagnato e sostenuto da attività educative che consentano lo sviluppo del ragionamento etico degli individui. Altrimenti non si può che attendere il suo fallimento, con l’ulteriore conseguenza di generare, soprattutto negli individui più sensibili ai temi etici, la percezione che nulla possa cambiare e quindi sterilizzare qualsiasi intento civile di contrasto all’immoralità e all’illegalità.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter1Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Bafunno: “Perché Mifid 2 è un passo indietro”

Mifid 2, scongiurare il braccio di ferro Consob-Ivass

Mifid 2, governo a un bivio su Bcc e casse rurali

Bufi (Anasf): “Perché la Mifid 2 avvantaggia noi cf”

Mifid 2 e Banca Generali, pioggia di lodi dagli analisti

Mifid 2, difficile bilanciamento tra costi e attività strategiche

Il valore della consulenza con la Mifid 2. Se ne parla sul canale di Banca Mediolanum

Mifid 2, perché i consulenti possono guadagnare di più

Il Fintech in un limbo. Ci vogliono regole

Articolo 30 bis tra desiderio e realtà

Mifid 2, sen. Marino: con 30-bis attività ispettiva Ocf troppo gravosa

Regolamentazione dei mercati europei tra Mifid 2 e Mifir

Mifid 2: i commenti di Ascosim e di Bufi sul parere delle Camere

Mifid 2, deputati e senatori dicono no all’offerta fuori sede dei cf autonomi

Mifid 2, così il recepimento della direttiva slitta di un mese

Giallo Mifid 2, slitta al 4 luglio il parere delle commissioni

Albo e Mifid 2: scenari, remunerazione e trend operativi

Esma e Mifid 2, guarda il videoconfronto tra consulenti e commercialisti

Mifid 2, Kempen Capital abbuona ai clienti una parte di costi

Mifid 2, passi avanti in Senato

Consob alla Camera: riscrivere il Tuf. Il video dell’audizione su Mifid 2

Regole Esma e Mifid 2, come vendere un fondo extra-europeo

La Mifid 2 in pillole

Esma e Mifid 2, gli obblighi dei cf nel costruire i portafogli

Esma e Mifid 2, i doveri delle reti e dei consulenti

Mediobanca: “i prodotti delle reti costano un po’ troppo”

Mifid 2, la rivoluzione prossima ventura

Vendere certificati e prodotti strutturati: cosa cambia per i cf con le regole Esma (e con la Mifid 2)

Regole Esma, la classificazione della clientela è il tallone d’Achille

Consigliare l’acquisto di un’azione: cosa cambia per i cf con le regole Esma (e con la Mifid 2)

Quando una minaccia diventa un’opportunità

Mifid 2 e gli elefanti sui tavoli di cristallo

Vendere un fondo: ecco cosa cambia con le regole Esma

Ti può anche interessare

Preferenza a sorpresa

Che differenza coi risparmiatori Usa. Per gli italiani va bene l’advice “ristretta”. ...

La forza del gruppo

Editoriale del numero di giugno di Bluerating ...

La quiete prima della tempesta

L'editoriale del numero di dicembre 2016 di Bluerating ...