Bancari e banchieri fregati da una pizza

A
A
A

Dalla rubrica Soldiweb del numero di Bluerating di agosto

Alessandro Rossi di Alessandro Rossi4 agosto 2017 | 06:07

Nel settore finanziario i robot sono stati accolti con grande interesse. L’intelligenza dell’uomo viene trasferita alla macchina e questa la restituisce all’uomo sotto forma di servizi. Il Fintech però viene visto da alcune categorie come lo spauracchio che le farà finire per strada. Le banche stanno chiudendo filiali a grappoli. Il personale è un lusso, la macchina, il web, la tecnologia una novità indispensabile per svilupparsi e crescere. Insomma nella sfera dove si legge il futuro si vedono tanti bancari lasciati a casa o che dovranno ricollocarsi. Ma nessuno avrebbe mai immaginato che anche i banchieri, quelli dai bonus multimilionari, potrebbero fare la stessa fine. Il primo indizio viene da una pizza. O meglio da tante pizze, portate a casa da una società inglese, la Just Eat, già presente in molte città italiane, che oltre a consegnare pasti a domicilio basandosi su un’app scaricata sul telefonino, ha cominciato a far da banca senza essere banca.

Just Eat presta i soldi ai ristoranti a cui fornisce i servizi. I vantaggi e le differenze rispetto a una banca li ha spiegati bene il sito Economyup: “Just Eat può concedere prestiti ai ristoranti perché conosce già la situazione finanziaria. Quanto guadagna il ristorante? Ai clienti piace il cibo? La consegna è veloce ed efficiente? Il customer care risponde in fretta? Tutti i dati sono già nell’app. Una banca, al contrario, deve passare per sistemi antichi e costosi come il business plan (e sperare che il ristoratore non abbia mentito troppo)”. Just Eat non ha bisogno nemmeno della licenza bancaria perché ha affidato le pratiche finanziarie a un’altra azienda inglese, la Funding Circle. E quando Facebook (che tra l’altro la licenza bancaria ce l’ha già) comincerà a fare lo stesso mestiere, quanti banchieri pingui e inefficienti dovranno chiedere la pensione anticipata?
rossi@bluefinancialcommunication.com

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn54Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Advice, i costi psicologici

“Il prezzo emozionale” che il cliente paga per la consulenza finanziaria. ...

Con la scheda nella Borsa

Rubrica Soldiweb.com da Bluerating marzo 2017 ...

Articolo 30 bis tra desiderio e realtà

Il tema di maggiore attenzione e conflitto del decreto è l’inquadramento del servizio di consule ...