Al passo con i tempi

A
A
A

Editoriale di Bluerating gennaio 2017

Denis Masetti di Denis Masetti2 gennaio 2017 | 09:15

E venne il giorno in cui anche il glorioso sito Bluerating.com, nato nel 1996 e pluripremiato negli anni, cambiò volto. Le regole del gioco sono diverse e l’informazione digitale si consuma a un ritmo infernale: troppa offerta e spesso confusa. Oggi l’esigenza degli utenti impone qualità dei contenuti, coerenza del target e delle notizie oltre alla facilità di consultazione.

Un prodotto informativo come Bluerating.com deve essere fruibile in modo efficace in ogni circostanza e l’affermazione tra l’altro del mobile obbliga a riformulare le modalità dell’offerta. Così con un pò di rammarico abbiamo rivisto e ammodernato il nostro sito e dall’inizio del 2017 sarà disponibile la nuova versione. Speriamo di essere all’altezza delle esigenze del mondo della distribuzione e dei servizi finanziari e di confermare così la nostra leadership in un contesto sempre piu competitivo. I giornalisti della nostra casa editrice producono ogni anno oltre 10mila articoli originali e ogni mese oltre un milioni di newsletter vengono inviate ai nostri utenti. Ma la nuova realtà della comunicazione sociale inventa nuove sfide e sempre più dovremo occuparci di follower, engagement, influencer. Oltre al linguaggio è la tecnologia che si evolve e non si può restare indietro: chi si ferma è veramente perduto. Il mondo della finanza e della consulenza sta lentamente adeguandosi e solo poche aziende hanno una strategia digitale chiara e affermata. La relazione personale resta privilegiata e gli strumenti di analisi spesso sono inadeguati, ma il cambiamento che vivremo, complici anche alcune rivoluzioni normative, sarà dirompente. Per convivere con la consulenza e l’informazione digitale bisogna adeguare gli strumenti e imparare a usarli. Per questo Bluerating.com cambia per contribuire a cambiare il mondo dell’informazione ai professionisti della finanza. Ma la vera sfida è e resta la qualità dell’offerta, l’autorevolezza delle opinioni, unita a una capacità di interpretazione dei fatti e delle tendenza e che fa la differenza. E che ci auguriamo di consolidare sempre più al servizio dei nostri lettori.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

2 commenti

ARTICOLI CORRELATI

Il prezzo della trasparenza

Il consulente a metà anche bancario a metà

Tre giorni per la Brexit, tre minuti per il no

Ti può anche interessare

Gli investitori più fortunati

Rubrica "YouInvest" da Bluerating di gennaio 2017 ...

È il capitalismo, bellezza

Rubrica "Soldiweb" da Bluerating gennaio 2017 ...

Il prezzo della trasparenza

Editoriale del numero di marzo 2017 di Bluerating ...