Beni in comunione a rischio confisca

A
A
A
Private di Private29 gennaio 2016 | 01:00

La cointestazione dei beni fra coniugi non stoppa le azioni del fisco per contrastare l’evasione fiscale. È quanto si evince dalla sentenza n. 3535 della Corte di cassazione.
La terza sezione penale ha stabilito la possibilità di confisca pro-quota per l’immobile dell’imprenditore che non ha pagato l’Iva, anche se risulta in comunione legale con il partner. Infatti a quest’ultimo può essere assegnata la somma lorda ricavata dalla vendita del bene stesso.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Il private equity a caccia di investitori Hnwi

Sempre più attraente per gli investitori di fascia alta, classificati come Hnwi (high net worth ind ...

Ergo Previdenza, Old Mutual Wealth Italy ed Eurovita verso la fusione

Dalla fusione, che avrà effetto dal 31 dicembre 2017, nascerà uno tra i principali gruppi assicura ...

Ubs convince l’asso di JP Morgan a cambiare casacca

La caccia ai grandi banker, quelli cioè capaci di portarsi dietro consistenti pacchetti di clientel ...