Azimut, Muscolo a capo del polo wealth planning

A
A
A
Private di Private20 settembre 2016 | 02:00

Shopping strategico per il Gruppo Azimut, che tramite la controllata Azimut Enterprises Holding, ha acquisito il 30% del capitale di COFIRCONT Compagnia Fiduciaria, società fiduciaria posseduta da professionisti, la maggioranza dei quali esercita le professioni di avvocato o commercialista. Azimut consolida, quindi, i legami con la società COFIRCONT, partner con la quale collabora da tempo per offrire soluzioni evolute di amministrazione fiduciaria ai propri clienti.
Grazie a questa operazione Azimut rafforza ed amplia i servizi fiduciari offerti alla clientela, in particolare quelli collegati alla protezione del patrimonio e alla gestione del passaggio generazionale. Contestualmente, l’operazione consente a COFIRCONT di valorizzare ulteriormente la propria offerta e di incrementare la clientela facendo leva sull’esperienza consolidata e sui risultati del Gruppo Azimut.
A rafforzare ulteriormente i legami tra Azimut e COFIRCONT anche l’ingresso nel consiglio di amministrazione di COFIRCONT di Paolo Martini, co-direttore generale di Azimut Holding. Il nuovo amministratore delegato della società fiduciaria è, invece, Michele Muscolo (nella foto), proveniente dal gruppo Banca Generali dove dal 2010 era consigliere delegato di Generfid, con oltre 40 anni di esperienza nel settore (American Express Bank, Bnp, Intesa Sanpaolo, Banca Imi, Fideram). Muscolo ha dichiarato: “Lo scenario in cui operano le società fiduciarie è totalmente cambiato negli ultimi anni e la sfida oggi è quella di costruire e gestire un servizio duraturo che risponda alle esigenze della clientela in vari ambiti, dalla protezione del patrimonio di famiglia alla divisione e pianificazione successoria, dal passaggio generazionale alle diverse esigenze di gestione dell’impresa. COFIRCONT si presenta in questo scenario consapevole di poter svolgere un ruolo da protagonista collaborando a costruire anche in Italia un mercato maturo, professionale e di qualità dei servizi ai titolari di patrimoni privati. Nasce così il primo vero polo indipendente di pianificazione patrimoniale per le famiglie e le imprese”.

Dal canto suo Martini ha commentato: “Grazie a questa acquisizione puntiamo a sviluppare il primo polo di wealth planning in Italia. Dopo aver dato vita all’iniziativa Libera Impresa con un nucleo di corporate e investment banking altamente qualificato e integrato nel nostro modello, attraverso la quale dal 2014 abbiamo investito nella crescita di oltre 155 aziende, vogliamo ora diventare il punto di riferimento per la pianificazione patrimoniale differenziandoci ancora di più dal resto del mercato”.

Andrea Giacobino

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

BNY Mellon Im completa la cessione di CenterSquare

Gli acquirenti, secondo Privateequitywire, sono la società di private equity Lovell Minnick Partner ...

I finalisti dei PRIVATE Banking Awards: categoria Private Insurance

Si alza il velo sui finalisti dei Private Banking Awards, che verranno assegnati il 22 novembre pros ...

Liquid alternatives, three problems

by wealthmanagement.com Liquid alternatives are broadly defined as strategies that are available in ...