Per le cassette di sicurezza prelievo del 35%

A
A
A
Private di Private19 ottobre 2016 | 02:00

Comincia a prendere forma la nuova voluntary disclosure. Secondo le bozze circolate nelle ultime ore, verrà introdotta un’aliquota forfetaria per sanare il nero domestico, custodito all’interno delle cassette di sicurezza o comunque estraneo al
circuito bancario (contanti).
Verrà introdotta una “trattenuta” fiscale pari a circa il 35% dell’importo da regolarizzare.
Rispetto alla voluntary del 2015 debutta anche un’aliquota forfetaria per i prelievi effettuati sui conti esteri non ancora sanati. Si tratta di un’imposta del 15% su ogni movimento in uscita dal conto, che sana qualsiasi contenzioso sull’utilizzo personale dei prelievi.
Questo intervento, che resterà in vigore fino al 29 dicembre 2017, si inquadra nell’iniziativa che porterà dall’inizio del 2018 all’entrata in vigore dello standard internazionale per lo scambio automatico di informazioni fiscali tra oltre cento Paesi.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Banca Aletti: utile a 20 milioni nel primo semestre

Banca Aletti ha chiuso il primo semestre dell’anno con un utile netto di 19,93 milioni di euro ...

Stretta sugli offshore, welth management in frenata

Secondo un report di Oliver Wyman e Deutsche Bank citato dal sito web International Adiveser, le reg ...

Lone Star acquista Xella

Secondo quanto riporta Reuters, il private equity PAI Partners insieme a fondi gestiti da Goldman Sa ...