Usa, la pianificazione immobiliare è roba da ricchi

A
A
A
Private di Private19 ottobre 2016 | 02:00

Il 40% degli americani non ha un testamento e il 17% non hanno un trust. Lo ha rilevato l’ultimo sondaggio commissionato da WealthCounsel. Una dato potrebbe spiegare perché quasi la metà degli americani crede che la pianificazione immobiliare sia una roba solo per gli ultra-ricchi. Circa la metà degli intervistati dichiara infatti che le loro attività non meritano una pianificare, mentre il 46% dice che solo i clienti ricchi dovrebbe considerare un trust.

“Gli avvocati di tutto il Paese”, spiega Matthew McClintock, vice presidente all’educazione a WealthCounsel, “hanno il dovere di aiutare a educare gli americani che, quando fatta correttamente e consapevolmente, la pianificazione può aiutare le persone ad affrontare l’istruzione per i propri o il trasferimento di una piccola azienda a conduzione familiare da una generazione all’altra”.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Fondi sovrani, quello norvegese investe nel private equity

Ha mille miliardi a disposizione da investire e ne vuole destinare una parte (ovviamente minoritaria ...

Hedge fund, tutta Kairos a Julius Baer

Julius Baer si è comprata tutta Kairos. La banca private svizzera, infatti, ha rilevato il restante ...

Forbes e Alfa Romeo insieme per il primo numero italiano del magazine

La casa automobilistica, già presente alla celebrazione dei 100 anni del mensile a New York, rinnov ...