Usa, la pianificazione immobiliare è roba da ricchi

A
A
A
Private di Private19 ottobre 2016 | 02:00

Il 40% degli americani non ha un testamento e il 17% non hanno un trust. Lo ha rilevato l’ultimo sondaggio commissionato da WealthCounsel. Una dato potrebbe spiegare perché quasi la metà degli americani crede che la pianificazione immobiliare sia una roba solo per gli ultra-ricchi. Circa la metà degli intervistati dichiara infatti che le loro attività non meritano una pianificare, mentre il 46% dice che solo i clienti ricchi dovrebbe considerare un trust.

“Gli avvocati di tutto il Paese”, spiega Matthew McClintock, vice presidente all’educazione a WealthCounsel, “hanno il dovere di aiutare a educare gli americani che, quando fatta correttamente e consapevolmente, la pianificazione può aiutare le persone ad affrontare l’istruzione per i propri o il trasferimento di una piccola azienda a conduzione familiare da una generazione all’altra”.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

La Voluntary disclosure è un flop

A meno di due settimane dalla scadenza (31 luglio), il rischio flop per la voluntary disclosure bis ...

Il fondo private punta sull’asset management

La società newyorkese di private equity Warburg Pincus ha ricevuto il via libera dalla China Secur ...

Cushman & Wakefield si allarga negli Usa

Rilevata la quota di maggioranza di NorthMarq, società privata fondata dalla famiglia Pohlad. ...