Aifi punta sul corporate venture capital

A
A
A
Private di Private31 gennaio 2017 | 01:00

Il corporate venture capital sposa il private equity. All’interno dell’associazione di settore Aifi è stata creata una nuova sezione che accoglie le imprese interessate all’innovazione che nasce dalle startup con un sostegno finanziario del venture capital.
I primi ingressi sono di Banca Sella, Enel,gGruppo Clc, Intesa SanPaolo, Poste Italiane e Tim. Si tratta di grandi e medie imprese che osservano l’innovazione attraverso la partecipazione ad acceleratori fino a gestire vere e proprie attività di venture capital.
“Il nostro mondo è in continua evoluzione e l’associazione si è dimostrata, anche in questo caso, in grado di cogliere le necessità di un sistema che ha bisogno di capitali per crescere” afferma Innocenzo Cipolletta, Presidente Aifi, “Per questo motivo abbiamo deliberato l’ingresso nell’associazione anche dei corporate venture capital, un ulteriore importante tassello al lavoro per lo sviluppo di un mondo venture che in Italia è ancora troppo piccolo”.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Tages Capital, al via la partnership con Psam

Psam avrà la delega per la gestione del fondo Tages PSAM, un sub-fund appartenente a Tages Internat ...

Private equity, volano gli affari con il buyout

Nella prima metà dell’anno, le acquisizioni con le società veicolo-indebitate hanno raggiunto il ...

Schroders prende Adveq

Schroders ha raggiunto l’accordo per l’acquisizione di Adveq Holding AG, società di private equ ...