IWBank Private Investments, 2016 in chiaroscuro

A
A
A
Private di Private8 febbraio 2017 | 01:00

Un 2016 a due facce, con raccolta in sensibile crescita e perdita d’esercizio, soprattutto per effetto del calo dei tassi d’interesse. Si è chiuso così il 2016 di IWBank Private Investments, la banca del gruppo Ubi Banca nata nel maggio 2015 dalla fusione di IWBank e di Ubi Banca Private Investment, la rete di consulenti finanziari del gruppo. L’istituto ha approvato il suo secondo rendiconto di esercizio. Per effetto della riduzione dei tassi medi di mercato, il 2016 si è chiuso con un risultato netto contabile negativo per 6,9 milioni di euro. In aumento invece le masse gestite, passate da 8,1 miliardi di euro a 8,7 miliardi (grazie a una raccolta netta complessiva di circa 713 milioni di euro). In crescita anche il portafoglio medio dei consulenti finanziari, cresciuto a 11,1 milioni di euro rispetto ai 9,7 milioni del 2015. Nel corso del 2016 sono 60 i nuovi professionisti entrati nella rete, che a oggi conta 787 unità.


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Bnp Paribas, Batin a capo del wm in Medio Oriente e Africa

Nel suo nuovo ruolo, Batin lavorerà negli uffici di Bnp Paribas a Dubai, riportando operativamente ...

Irlanda, Julius Baer a caccia di milionari

A caccia di clienti milionari in Irlanda. E’ la strategia seguita dal gruppo svizzero Julius Baer ...

Bank of Singapore: da Londra al Lussemburgo

Con la Brexit che si avvicina, è il momento di prepararsi a lasciare Londra. Bank of Singapore, l ...