Paperoni con gli occhi a mandorla

A
A
A

Secondo una ricerca sono ormai 22 le banche cinesi che hanno un servizio di wealth management di fascia alta. Tre hanno asset sopra i mille miliardi di yuan

Private di Private12 giugno 2017 | 13:43

Il secondo mercato mondiale del private banking. Così la rivista finanziaria Investor Journal definisce la Cina, citando i dati della società di ricerca PY Standard. Sono ormai 22 i gruppi bancari che nella Repubblica Popolare che, alla fine del 2016, avevano un servizio di wealth managemnt per clienti di alto profilo. Ben tre gruppi finanziari detenevano asset under management (Aum) superiori al trilione di yuan. Si tratta di China Merchants Bank (1.600 miliardi di yuan), Industrial and Commercial Bank of China (1.200 miliardi yuan) e Bank of China (1.000 miliardi).

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Bank of China: sei mesi in crescita, ma sotto le attese

Bank of China, 3 milioni sopra il consensus

Rbs pronta a vendere le azioni di Bank of China

Ti può anche interessare

Il fondo di CVC fa il pieno

Circa 16 miliardi di euro. E’ la cifra record raccolta da CVC Capital Partners per il suo ulti ...

Private equity: Jabre si mette in proprio

Ha deciso di mettersi in proprio Jean-Marc Jabre, a lungo capo del private equity europeo di Morga ...

Value Partners Group opererà con i propri fondi in Cina

Lo rivela Finalternatives, secondo cui la società diventa in questo modo il primo asset manager bas ...