Tudor preso in contropiede

A
A
A
Luigi Dell'Olio di Luigi Dell'Olio14 giugno 2017 | 10:03

Paul Tudor Jones ha perso il rimbalzo del mercato, almeno per ora. Il leggendario gestore di fondi hedge, divenuto famoso presso il grande pubblico soprattutto per aver previsto il crollo dei mercati nell’ottobre 1987, nel 2017 sta ottenendo risultati deludenti.

La sua gestione principale, Tudor Investment Corporation BVI Global Macro, ha perso l’1,2% da inizio anno contro il +9% dell’indice S&P 500 nell’analogo periodo. In un recente incontro con gli investitori, Tudor si è detto molto preoccupato dalle valutazioni raggiunte dai mercati. I bilanci, dunque, si faranno a fine anno.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Alternativi per natura: i gestori di Kairos incontrano i consulenti a Milano

Ti può anche interessare

Intermobiliare, si avvicina la cessione

Il salvataggio delle banche venete, realizzato con il combinato disposto di un’offerta per la ...

Intermobiliare, Barents Re in pole per l’acquisizione

Barents Re scatta in testa nella gara per l’acquisizione di Banca Intermobiliare, private bank ...

L’australiana ANZ cede il wealth management

La banca riceverà 975 milioni di dollari in cash, e IOOF (Independent Order of Odd Fellows) divente ...