Altro che Svizzera, la ricchezza vola a Singapore

A
A
A

Secondo un report di The Boston Consulting Group l’Asia sta scazando la Confederazione Elevetica come hub dei capitali internazionali offhore.

Andrea Telara di Andrea Telara14 giugno 2017 | 15:17

Soldi in Svizzera? Meglio tenerli a Singapore e Hong Kong. E’ quello che tendono a fare sempre più investitori inernazionali quando decidono di esportare i propri capitali al di fuori della madrepatria. A rivelarlo è un report di The Boston Consulting Group (Bcg) secondo il quale l’Asia sta contendendo alla Confederazione Elvetica il ruolo di principale hub internazionale della ricchezza offshore. I capitali esportati a Hong Kong e Singapore, secondo gli analisti di Bcg, cresceranno del 7-8% da qui al 2021, contro il 3% della Svizzera. Il territorio elevetico, comunque, resta ancora il principale centro di gestione della ricchezza offshore con il suo stock di 2,4 trilioni di dollari di asset.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn17Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Hong Kong: troppo comoda e moderna per il Fintech

In Asia è caccia ai super ricchi

Hong Kong: il Fintech di frontiera

Ti può anche interessare

In manette il numero uno di Platinum Partners

Mark Nordlicht, fondatore dell’hedge fund Platinum Partners, è stato arrestato dalle auto ...

Il private banking a caccia dei nuovi ricchi

Con l’Europa che prosegue nel suo percorso di crescita lenta e a fronte di un mercato american ...

Credit Suisse punta sui miliardari

L’approdo finale è il top della clientela. La lunga e pesante ristrutturazione in casa Cr ...