Private Equity, fuga dall’Europa nel secondo trimestre del 2017

A
A
A

Tra marzo e giugno di quest’anno, gli investimenti dei fondi fuori dall’Ue sono raddoppiati rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Private di Private10 luglio 2017 | 11:31

Circa 22 miliardi di euro in tre mesi. E’ la cifra investita fuori dall’Europa dai fondi di private equity nel secondo trimestre dell’anno. Si tratta di una cifra pari a più del doppio rispetto ai 10 miliardi di euro registrato nello stesso periodo del 2016. I dati sono riportati dal Financial Times e sono stati calcolati dalla società di ricerche S&P Global Market Intelligence. L’aumento degli investimenti fuori dall’Ue, secondo il Ft, potrebbe esser dovuto ai timori di instabilità politica successiva alla Brexit.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

La resilienza delle private bank svizzere

Il declino delle private bank svizzere

Il “rinascimento” di Pimco

Ti può anche interessare

Tamburi Investment Partners aggrega in StarTIP le partecipazioni nel digitale

La società di investimento ha provveduto a trasferire tutte le azioni ordinarie di Digital Magics, ...

Vontobel punta sulla Grande Mela

Vontobel rafforza la sua presenza sul mercato americano con l’apertura di un nuovo ufficio a N ...

Private banking, Fideuram ISPB pigliatutto

Seguono UniCredit PB e Banca Aletti. Nel settore c'è forte concentrazione: i primi tre operatori co ...