L’Esma all’Ue: “Occhio agli hedge fund nel dopo Brexit”

A
A
A

L’authority che vigila sui mercati finanziari europei invita a Bruxelles a controllare bene quali attività verranno realmente trasferite dai gestori dei fondi.

Private di Private13 luglio 2017 | 13:48

L’Esma, (European Financial Markets Authority), l’organismo che vigila sui mercati finanziari europei, ha invitato le autorità del Ue a stare in guardia in vista del trasloco delle società che gestiscono gli hedge fund dopo la Brexit. Secondo l’Esma, infatti, c’è il rischio che molti fondi hedge spostino la propria sede dalla Gran Bretagna verso un paese dell’Unione portandovi però soltanto una fetta marginale della loro attività. Inoltre, secondo l’Esma, c’è la necessità di assicurare regole uniformi per gli hedge fund in tutti i paesi per evitare che si inneschi una concorrenza tra i vari membri dell’Ue allo scopo di attirare la sede dei fondi con regole meno severe che altrove.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Hedge fund: i nuovi fanno meglio dei grandi nomi

I fondi hedge che hanno meno di tre anni di vita tendono a restituire performance migliori rispetto ...

Ubs punta sulla Spagna

E’ la Spagna uno dei Paesi sui quali punta con maggiore forza Ubs per proseguire nel percordo ...

Crescita record dei Paperoni cinesi

Decuplicato in dieci anni i numero degli investitori HNWI ...