L’Esma all’Ue: “Occhio agli hedge fund nel dopo Brexit”

A
A
A

L’authority che vigila sui mercati finanziari europei invita a Bruxelles a controllare bene quali attività verranno realmente trasferite dai gestori dei fondi.

Private di Private13 luglio 2017 | 13:48

L’Esma, (European Financial Markets Authority), l’organismo che vigila sui mercati finanziari europei, ha invitato le autorità del Ue a stare in guardia in vista del trasloco delle società che gestiscono gli hedge fund dopo la Brexit. Secondo l’Esma, infatti, c’è il rischio che molti fondi hedge spostino la propria sede dalla Gran Bretagna verso un paese dell’Unione portandovi però soltanto una fetta marginale della loro attività. Inoltre, secondo l’Esma, c’è la necessità di assicurare regole uniformi per gli hedge fund in tutti i paesi per evitare che si inneschi una concorrenza tra i vari membri dell’Ue allo scopo di attirare la sede dei fondi con regole meno severe che altrove.


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Private banking, quel misterioso fiume di denaro tra La Manica e Singapore

Una montagna di soldi, circa 1,4 miliardi di dollari in tutto. Sono quelli che, secondo alcune ipote ...

Bank of Singapore: da Londra al Lussemburgo

Con la Brexit che si avvicina, è il momento di prepararsi a lasciare Londra. Bank of Singapore, l ...

Nuovo ufficio a Tokyo per Ardian

Oltre a intensificare la rete di relazioni in Giappone, il nuovo ufficio rafforzerà la presenza del ...