Intermobiliare, Barents Re in pole per l’acquisizione

A
A
A
Luigi Dell'Olio di Luigi Dell'Olio31 agosto 2017 | 08:01

Barents Re scatta in testa nella gara per l’acquisizione di Banca Intermobiliare, private bank appartenuta a Veneto Banca. Secondo rumor di mercato, avrebbe  scavalcato Warburg Pincus e Attestor, che erano gli altri operatori interessati all’acquisto.

Ieri Lazard, advisor dei commissari liquidatori Alessandro Leproux, Giuliana Scognamiglio e Fabrizio Viola, avrebbe iniziato l’esame delle quattro offerte pervenute l’altra sera. La quarta di Jc Flowers sembra sia meno aggressiva delle: il valore di queste ultime valorizzerebbe Bim meno di 80 milioni. Questo spiega lo scivolone del titolo negli ultimi giorni, che ha portato Bim a chiudere ieri poco sopra 1,05 euro.

 

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Ubs rileva un pacchetto di clienti da Hsbc

Ubs  rileverà una parte dei clienti dell’America latina dalla divisione private bank di Hsb ...

Aifi punta sul corporate venture capital

Il corporate venture capital sposa il private equity. All’interno dell’associazione di s ...

Bim, la vendita va in porto

La private bank ancora controllata da Veneto Banca in liquidazione è stata ceduta al fondo Attestor ...