Lombard Odier Pb, campagna acquisti a Londra

A
A
A

Nonostante la Brexit, le case di investimenti europee continuano a puntare sul Regno Unito

Private di Private5 settembre 2017 | 11:49

A più di un anno dal referendum sulla Brexit, i grandi gestori patrimoniali continuano a reclutare personale e a investire nel Regno Unito. Ora è la volta di Lombard Odier Private Bank che ha reclutato un altro manager. Si tratta di Oliver Hart, proveniente da Coutts Private Office. Prima di lui era già entrato nella squadra a inizio anno da Dylan Samuel. Anche se la Gran Bretagna si appresta a uscire dall’Ue, Londra resta una piazza finanziaria ambita dagli operatori del private banking, che spesso puntano a gestire da lì i grandi clienti del Vecchio Continente. “Il Regno Unito rimane un centro finanziario di base a livello globale e sta crescendo la domanda da parte dei clienti di servizi di gestione patrimoniale di Londra”, ha detto alla stampa Duncan MacIntyre, chief executive di Lombard Odier Pb, “abbiamo investito pesantemente sulla nostra presenza in Gran Bretagna, e sono felice di vedere i talenti che stiamo attraendo”.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Intermobiliare, rush finale a due

La cessione di Banca Intermobiliare (Bim) arriva alle battute finali. La controllante di Veneto Banc ...

Nuovo cda per Banca Intermobiliare

Banca Intermobiliare (Veneto Banca) ha un nuovo cda. Lo ha nominato ieri l’assemblea dei soci che ...

Il fondo Atlant(id)e

Fa quasi tenerezza il Fondo Atlante nato appena con ambiziose finalità istituzionali: garantire ...