L’asset manager preferisce la private bank

A
A
A
Private di Private10 ottobre 2017 | 07:36

La possibilità di avere un ruolo di primo piano nei processi decisionali. Sembra questa la spinta maggiore che spiega il passaggio negli ultimi mesi di numerosi asset manager a banche private. L’ultima notizia in tal senso arriva da   Eric Roeleven (nella foto), che lascia Pictet, dove si occupava di gestione del risparmio, per passare a Lombard Odier, dove avrà la responsabilità dei rapporti con la clientela istituzionale .

Opererà nella sede di Zurigo, riportando al capo della divisione istituzionale  Jonathan Clenshaw , entrato nelle scorse settimane nella private bank elvetica.  Anche lui un ex-gestore, fino all’estate nell’organico di Deutsche Asset Management.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Notenstein, cambio al vertice

Capstone strappa i migliori talenti alle banche d’affari

Pwc sceglie una donna per il wm

Ti può anche interessare

Soffrono i conti di Bns

L’utile è salvo, ma il confronto con dodici mesi prima è impietoso.  La Banca nazionale sv ...

Bim, Girelli fa l’identikit del compratore

“Quando lo scorso ottobre si è insediato questo consiglio il titolo vale 95 centesimi, ora è ...

Ermotti (Ubs): “I ricchi? Curiosi ma scettici sui bitcoin”

Intervistato da Bloomberg, il ceo di Ubs descrive l’atteggiamento dei grandi investitori verso le ...