L’asset manager preferisce la private bank

A
A
A
Private di Private10 ottobre 2017 | 07:36

La possibilità di avere un ruolo di primo piano nei processi decisionali. Sembra questa la spinta maggiore che spiega il passaggio negli ultimi mesi di numerosi asset manager a banche private. L’ultima notizia in tal senso arriva da   Eric Roeleven (nella foto), che lascia Pictet, dove si occupava di gestione del risparmio, per passare a Lombard Odier, dove avrà la responsabilità dei rapporti con la clientela istituzionale .

Opererà nella sede di Zurigo, riportando al capo della divisione istituzionale  Jonathan Clenshaw , entrato nelle scorse settimane nella private bank elvetica.  Anche lui un ex-gestore, fino all’estate nell’organico di Deutsche Asset Management.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Safra Sarasin, brutto colpo in Asia

Ubs, Blessing alla guida del wealth management

Collardi lascia Julius Baer per Pictet

Ti può anche interessare

Il private banking ha fatto goal

E’ in edicola  il nuovo numero di PRIVATE. La cover story di questo mese è dedicata ad Allianz ...

I capitali per crescere si trovano in Rete

Nano Srl va su Opstart per il secondo round di raccolta dei capitali utili a finanziare la crescita ...

Indosuez fa shopping a Hong Kong

Acquisizione internazionale per Indosuez Wealth Management. La società del gruppo Credit Agricole  ...