Le private bank svizzere contro il Financial Times

A
A
A
Private di Private15 dicembre 2017 | 17:02

Aveva parlato di declino delle private bank svizzere e ora il Financial Times, prestigioso quotidiano britannico che spesso veste il ruolo di osservatore critico dei fatti europei, riceve una velenosa replica. E’ quella inviatagli con una lettera da Yves Mirabaud, presidente dell’associazione di categoria delle private bank svizzere che invita i britannici a guardare piuttosto in casa propria. Mirabaud ammette che il private banking elvetico non è cresciuto moltissimo negli ultimi 10 anni a causa della crisi finanziaria ma ha comunque riguadagnato posizioni e mantenuto l’occupazione stabile. Citando le previsioni di Scorpio Partnership, il presidente dell’associazione delle banche private svizzere rileva invece che gli operatori britannici avranno molte difficoltà con la Brexit, quando perderanno parecchi punti di contatto col mercato europeo

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

In edicola PRIVATE di settembre

PRIVATE in edicola: Azimut Capital Management, la nuova frontiera del banker

Banche, anche in Svizzera è l’ora delle razionalizzazioni

Ti può anche interessare

Sole 24 Ore, l’area Formazione ed Eventi verso il fondo Palamon

  Primo step del piano di risanamento de Il Sole 24 Ore. La società editoriale di Confindustr ...

Soros sceglie Dawn Fitzpatrick

George Soros ha scelto una donna per guidare gli investimenti del suo family office che gestisce mas ...

Man Group, balzo degli asset nel primo semestre

Le masse del noto gestore britannico di hedge fund hanno raggiunto i 95,9 miliardi di dollari ...