Fideuram Ispb, l’utile vola a 879 milioni

A
A
A
Luigi Dell'Olio di Luigi Dell'Olio6 febbraio 2018 | 08:10

Il 2017 va in archivio con numeri in forte crescita per la divisione private banking del gruppo Intesa Sanpaolo. L’utile netto è cresciuto del 23,8% a quota 879 milioni di euro, mentre i proventi operativi netti sono saliti dell’8% a 1,74 miliardi, cifra che corrisponde all’11% dei proventi operativi netti consolidati del gruppo. Meno forte la crescita dei costi operativi: +3,2% rispetto al 2016, per un ammontare di 551 milioni di euro.

Il cost/income ratio si è attesto al 29,3% rispetto al 30,7% dell’anno precedente. In calo anche accantonamenti e rettifiche di valore: 28 milioni rispetto ai 38 milioni del 2016.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter1Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Edmond de Rothschild presenta il Gitana 17

In collaborazione con Guillaume Verdier e associati, l’ufficio di progettazione di Gitana ha prog ...

BlueMountain nomina l’ex Paulson&Co. Macchetto

Nel suo nuovo ruolo Macchetto sarà responsabile del marketing delle strategie alternative di BlueMo ...

Bny Mellon affida gli hedge a Salvage

Salvage si occuperà di guidare la strategia a lungo termine di BNY Mellon nel business degli hedge ...