Private, colpaccio di Deutsche Bank

A
A
A

Entra Periti che lascia Mps per assumere la responsabilità del canale private banking.

Andrea Giacobino di Andrea Giacobino6 febbraio 2018 | 14:00

Deutsche Bank SpA ha nominato Eugenio Periti nuovo responsabile del private banking, canale dedicato alla gestione dei grandi patrimoni. Nel suo nuovo incarico Periti riporterà a Silvio Ruggiu, head of advisory clients, la nuova business proposition che, all’interno della divisione private & commercial clients dell’istituto, guidata da Mario Cincotto, offre servizi di banca “premium” e consulenza evoluta al segmento private e PMI.

Periti, 46 anni, con una una lunga esperienza nel private di diverse primarie realtà bancarie, proviene da Monte dei Paschi di Siena dove dal gennaio 2017 ricopriva il ruolo di head of private banking, family office & wealth management e dove era già stato responsabile dell’area private banking. In Deutsche Bank Periti avrà l’obiettivo di sviluppare ulteriormente il canale private in Italia, puntando su un modello di servizio che, grazie alle sinergie con gli altri canali e la diffusa expertise dell’istituto, permette ai private banker una gestione attiva dei bisogni di clienti sempre più sofisticati, consapevoli delle proprie scelte d’investimento e della necessità di tutelare e far crescere il proprio patrimonio, personale e aziendale.

Ed è proprio per rispondere al meglio alle nuove esigenze di questi clienti che è nata la proposition “Advisory Clients”, che unisce in un’unica piattaforma la competenza dei consulenti finanziari di Finanza & Futuro a quella dei private banker e dei business banker e che nei primi mesi di attività ha già raggiunto risultati molto positivi, chiudendo il 2017 con circa 600 milioni di crescita netta di nuove attività. Periti subentra a Sandro Daga, responsabile della divisione dal 2012 che ora assume a pieno titolo la responsabilità della regione advisory Milano, un’area territoriale tra le più grandi d’Italia e cruciali nella strategia della banca.

Ruggiu congratulandosi con Periti sottolinea come “la sua profonda conoscenza del settore rappresenti un asset strategico per continuare lo sviluppo del canale, che puntando a un modello di servizio sinergico con le diffuse expertise dell’istituto per risponde alle nuove esigenze di una clientela sempre più attenta e sofisticata”.

 

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

ConsulenTia18/Socci (Deutsche AM): “Investimento, ai clienti piace responsabile”

Deutsche Am: “perché preferiamo il Dax all’S&P”

Kreuzkamp, (Deutsche AM) “Il bitcoin? Un’idea brillante ma dal futuro incerto”.

Ti può anche interessare

A Citi Private Bank piacciono gli emergenti

Sovrappeso sull’azionario e il reddito fisso dei paesi emergenti. E’ la posizione presa ...

Il private banking europeo in sofferenza

Per la prima volta dal 2007, anno in cui è scoppiata la grande crisi internazionale, il private ban ...

Private Equity, Carlyle a caccia di 15 miliardi

Il gruppo statunitense punta al record di raccolta per un nuovo fondo specializzato nel mercato amer ...