I due driver della consulenza finanziaria

A
A
A

Intervista esclusiva a Marco Tabanella, head of wealth and retail clients iShares Italy, BlackRock

di Redazione6 giugno 2018 | 15:32

Quali sono a suo avviso i trend attuali destinati a lasciare il segno nel mondo degli investimenti? E in merito alla consulenza?

Sono due i driver che impatterano il mercato della consulenza finanziaria nel segmento retail. Il primo, guidato da Mifid 2, è rappresentato da un atteso aumento della trasparenza nella struttura dei costi dei prodotti di risparmio gestito che porterà i clienti finali ad una maggiore attenzione ai costi e alla ricerca di soluzioni alternative. Questa consapevolezza potrebbe progressivamente condurre ad una contrazione dei livelli di pricing applicati ai prodotti di risparmio gestito. Non necessariamente pensiamo tutto ciò si tradurrà in una riduzione dei margini, se i distributori sapranno ripensare la propria offerta, aumentando progressivamente la componente di prodotti a piu’ basso costo. L’altro driver è legato alla crescita della consulenza fee based, rispetto al tradizionale collocamento, facilitata dal supporto di servizi digitali e da una maggiore attenzione alla qualità dei prodotti e dei servizi offerti. Uno scenario favorevole per il cliente finale, i distributori e consulenti che potranno rivedere il proprio asset mix proponendo al contempo servizi a sempre piu’ elevato valore aggiunto.

In relazione a questo scenario, come si colloca la vostra proposta commerciale?

In iShares siamo molto attenti al segmento della consulenza, che rappresenta oltre il 60% delle nostre masse globali. Negli ultimi anni ci siamo concentrati nell’ottimizzare la nostra offerta prodotti nell’area wealth management. Abbiamo lanciato una gamma di Etf “Core” per rispondere alle esigenze di investitori di lungo termine e completato la nostra offerta fixed income. Ci siamo poi concentrati su strategie più innovative quali smart beta, tematici e ESG grazie al contributo nelle tecniche di indicizzazione della tecnologia e dell’analisi dei big data. Abbiamo poi affiancato ai singoli building blocks un’offerta di portafogli modello costruita sui bisogni e ora disponibile ai nostri clienti professionali. Da tempo abbiamo un team dedicato alla distribuzione in Italia per offrire al singolo consulente una piattaforma di servizi e strumenti che può supportarlo nella costruzione di portafogli e nella conoscenza degli strumenti indicizzati. L’offerta di tali servizi sarà uno dei nostri focus commerciali dei prossimi anni.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Bnl-Bnp Paribas LB gonfia la rete

Addio all’Albo per un ex Fineco

Il fintech bussa in casa Anasf

L’eleganza ad alta temperatura

Multilife, quando i valori non hanno età

Consulenti, 10 consigli per costruire una leadership perfetta

Invesco investe sui consulenti

Sri insieme ai consulenti

Nuovo Albo, Nafop e un sogno (prima) di mezza estate

OCF, la soddisfazione delle scf in attesa del 2019

Consulenza a distanza, l’avanguardia firmata Südtirol Bank

Consulenti, i mesi giusti per cercare lavoro

L’assist del Mef a Consob in vista del nuovo Albo

Caccia grossa a 2000 consulenti

Consulenti, una nuova vita da indipendente

Parola ai consulenti, sulla Road to the future

La nuova privacy invade la consulenza

Consulenti, meglio il portafoglio del curriculum

Ascosim dalla parte del Santo Padre

La grande bellezza di Mediolanum

Consulenti, il bersaglio di Bergoglio è sbagliato

La “predica” di Papa Francesco ai consulenti finanziari

Consulenti, cresce la concorrenza di banche e Poste

Tutela del risparmio e banche, le mosse di Lega e M5S

Consulenza indipendente, in Italia “mission impossible”

Fideuram va in buca

Anasf sempre presente per Efpa

Widiba, la versione di Giacomelli

Efpa, oggi è il Deroma day. Il saluto di Ambrosi

Caro consulente, come tratti i tuoi clienti?

Che Cifa Anasf a Monaco

Consulenti: andiamo alle terme con Enasarco

Consulenti, perché occorre sempre più coraggio

Ti può anche interessare

ETF e fondi passivi allo specchio, questione di obiettivi

Fondi passivi ed ETF appaiono simili ma differiscono per liquidità, meccanismi di trading, classi d ...

Perché Mifid II farà da volano alla gestione passiva, secondo PwC 

La nuova regolamentazione contenuta in Mifid II potrebbe generare un volano di crescita delle strate ...

Qual è il regime fiscale degli ETF

  La tassazione degli ETF è uguale a quella dei fondi comuni di investimento. Tutti i proventi ...