I sondaggi proposti da Vontobel

La possibilità di un esecutivo M5S-Lega porterà nel breve termine un calo del FTSE MIB?

  • SI (60%, 124 voti)
  • NO (40%, 83 voti)

Vota

Loading ... Loading ...

Cosa accadrà sul listino di Piazza Affari con la formazione a Roma di un governo Lega-5Stelle? Se lo chiedono in molti nella comunità finanziaria dopo che l’indice FTSE MIB della borsa di Milano ha già perso parecchio terreno negli ultimi giorni, subendo un calo di oltre il 6% in appena due settimane (dati aggiornati al 23 maggio 2018). Nello stesso periodo, lo spread Btp/Bund, cioè il differenziale d’interesse tra i titoli di stato italiani e quelli tedeschi è tornato a sfiorare i 200 punti base, un livello che non si vedeva da mesi. Ciò significa che il listino italiano e il debito pubblico del nostro Paese vengono considerati oggi dai mercati un po’ più rischiosi rispetto ai mesi passati. Questi movimenti di mercato hanno una ragion d’essere ben precisa: a Roma si sta per insediare un governo appoggiato dalle due forze politiche più euroscettiche della storia repubblicana: la Lega e il Movimento 5 Stelle.

Dunque, gli investitori della comunità finanziaria, abituati a ragionare ovviamente con logiche di pura convenienza, si interrogano su quali potrebbero essere i contraccolpi di una eventuale uscita dell’Italia dall’Unione Monetaria Europea. E’ vero che Lega e 5 Stelle hanno oggi ammorbidito molto le loro posizioni anti-euro. Ma i mercati, si sa, tengono sempre conto di tutti i rischi possibili, che condizionano poi i prezzi di borsa. Non va dimenticato, tuttavia, che l’indice FTSE MIB di Piazza Affari ha già subito una pesante correzione negli ultimi giorni e potrebbe avere invece un rimbalzo nelle prossime settimane se a Roma dovesse tornare un po’ di stabilità politica. Mettendo a confronto due scenari diversi, uno ribassista e l’altro rialzista, Bluerating.com ha deciso di sentire l’opinione dei lettori su questo interrogativo: La possibilità di un esecutivo M5S-Lega porterà nel breve termine un calo del FTSE MIB?

Andrea Telara, redazione Bluerating