Il risiko dei fondi dopo Mifid 2

A
A
A

Un articolo di Milano Finanza analizza il possibile ciclo di fusioni e acquisizioni nel settore del risparmio gestito.

di Redazione26 novembre 2018 | 10:29

Un ciclo di fusioni e acquisizioni nel settore dell’asset management. E’ quello che potrebbe verificarsi nei prossimi anni secondo un’analisi pubblicata su Milano Finanza del 24 novembre scorso. Il settimanale parte dalla presentazione del piano industriale di Generali, in cui è stata annunciata l’intenzione della compagnia assicurativa di espandersi nel settore dell’asset management, anche attraverso acquisizioni. Ma questa strategia di espansione, secondo l’analisi di Milano Finanza, potrebbe essere perseguita da altri grandi gruppi internazionali visto che, con l’arrivo di Mifid 2, c’è una riduzione dei margini di profitto per le case di gestione mentre la tecnologia sta cambiando i canali distributivi. E’ un mix concomitante di fattori che potrebbe spingere le aziende del settore più grandi a inglobare operatori più piccoli.

In Italia, una delle possibili società al centro del risiko potrebbe essere Anima Holding che, accantonato il progetto di un polo nazionale del risparmio gestito con Poste, potrebbe finire nel mirino di un operatore industriale oppure entrare definitivamente nell’orbita del gruppo guidato da Matteo Del Fante. La società più interessante dell’asset management italiano, sempre secondo l’analisi di Milano Finanza, resta però Banca Generali. I futuri assetti proprietari del gruppo guidato da Gian Maria Mossa dipenderanno dalle scelte della controllante Generali ma, nel caso di una vendita, i pretendenti non mancherebbero. A partire da Mediobanca, giudicata dagli analisti un partner naturale.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Anima mette su massa

Anima, giù la raccolta a ottobre

Anima e cuore nella raccolta a settembre

Il “buy” del consulente – 26/09/18, da Anima Holding a StM

Anima, il Banco Bpm spinge la raccolta in agosto

Anima, raccolta ok e masse gestite al top

Anima, un semestre a due facce

Anima, giugno con il segno meno

Anima, maggio nero per la raccolta

Anima, i top manager comprano azioni

Anima pensa a fare shopping

Anima, crescita a doppia cifra per utili e masse

Anima, aprile con il segno più

Anima, aumento di capitale ai nastri di partenza

Anima, cedola a 0,19 euro

Anima, le masse volano a febbraio

Poste-Anima, riparte l’alleanza

Anima mette un limite alle commissioni di switch

Anima, utile e raccolta in crescita nel 2017

ConsulenTia18/Gatti (Anima): “Vi presento Vespucci e Magellano”

Anima, a gennaio raccolta col segno più

Anima lancia i fondi Magellano e Vespucci

Poste Italiane nell’aumento di capitale di Anima

Investimenti e consulenza, così sarà l’offerta di Poste Italiane

Anima, effetto Aletti sulle masse

Anima perfeziona l’acquisto del 100% di Aletti Gestielle

Tra Poste e Anima si inserisce Cdp

Anima e Poste, un accordo dai tre volti

Anima, arrivano il nuovo amministratore e la delega per l’aumento di capitale

Anima, i Pir trainano la raccolta a novembre

Anima-GfK: italiani sempre più ottimisti e disposti a investire

Anima, raccolta e utile positivi nei primi tre trimestri

Anima, a ottobre raccolta col segno meno

Ti può anche interessare

Pwc: “Così cambierà il risparmio gestito”

Report della società di consulenza sui tre macro trend che trasformeranno l'asset management, tra M ...

Active is, così Allianz Gi punta ancora sulla gestione attiva

Un nuova value proposition aziendale per il gestore tedesco ...

Fondi, la commissione di gestione è sotto pressione

Come le sgr devono reagire all’erosione di ricavi con l’arrivo della Mifid 2 ...