Dall'Europa arriva un nuovo monito alle banche

A
A
A
di Redazione 3 Febbraio 2009 | 14:09
Alla stretta su banche e assicurazioni firmata Antonio Catricalà ha fatto seguito l’intervento dell’europarlamentare Charlie McCreevy. Il commissario al mercato interno chiede di forzare le banche a regolare in una forma centralizzata gli scambi di derivati. Il tutto entro aprile.

All’associazione guidata da Antonio Catricalà ha risposto, infatti, Charlie McCreevy commissario al mercato interno al Parlamento Europeo, secondo cui all’ultimo minuto le banche hanno impedito un accordo e ora è necessaria una scelta di regolazione. In particolar modo, secondo il commissario Europeo, gli istituti dovrebbero essere forzati a regolare in una forma centralizzata gli scambi di derivati, che valgono circa 30 trilioni di dollari, per ridurre i rischi degli investitori. “E – ha concluso McCreevy – le nuove regole dovrebbero essere adottate entro aprile”.

Tra bad bank, Tremonti Bond, commissari europei si fanno inevitabilmente sentire le reazioni dei protagonisti del sistema bancario italiano. Oggi è la volta di Corrado Passera.

L’a.d. di Intesa Sanpaolo ha auspicato, infatti, che si possa trovare anche a livello europeo la maniera per far quadrare l’operazione e che si faccia un’operazione forte per far crescere di più le banche. E per quanto riguarda i cosiddetti Tremonti bond il manager osserva una grande volontà e un grande impegno da parte del ministero del Tesoro. In ogni caso – ha concluso Passera – il nodo da sciogliere non e’ limitato all’entità’ del tasso da applicare ma è il caso di discutere sull’insieme delle cose”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Oam (mediatori creditizi), lotta dura all’abusivismo nel 2016

Catricalà, sistema bancario da oligopolio

Antitrust multa Bnl per pratiche commerciali non corrette

NEWSLETTER
Iscriviti
X