Assicurazioni – Generali con la newco ancora più forte

A
A
A
Avatar di Marcella Persola 24 Febbraio 2009 | 14:00
Generali vara il nuovo assetto incorporando Alleanza Assicurazioni e Toro Assicurazioni. La newco svilupperà sinergia distributive sia sul fronte vita, sia su quello danni e migliorerà la struttura del capitale. Ora si aspettano le decisioni su IntesaVita.

Dopo lunghi ed estenuant Cda le Assicurazioni Generali hanno incorporato Alleanza e Toro. I tre cda hanno dato il via libera all’operazione che prevede la fusione per incorporazione di Alleanza e Toro in Generali, previo conferimento delle attività assicurative di Alleanza e Toro in una newco controllata interamente da Generali.

In particolare, l’operazione prevede il conferimento nella nuova società delle riserve tecniche, gli attivi patrimoniali a copertura delle stesse, gli altri attivi e passivi correlati e ulteriori cespiti o elementi dell’attivo di Alleanza e Toro idonei a garantire la copertura del fabbisogno relativo al margine di solvibilità.

Al termine dell’operazione, Generali deterrà l’intero capitale sociale della nuova compagnia e avrà il pieno controllo delle attuali partecipazioni di Alleanza, fra cui il 100% di Generali Properties e il 50% di Intesa Vita. Per Antoine Bernheim, presidente di Generali, l’operazione «costruisce valore per tutti gli stakeholder e dimostra il focus del management per rafforzare efficienza ed efficacia del gruppo, ancor più in un momento di mercato difficile».

La nuova compagnia sarà presieduta da Luigi Amato Molinari e guidata dall’amministratore delegato Luigi De Puppi (Toro). Giovanni Perissinotto, amministratore delegato di Generali ha spiegato: «L’operazione ci consente di rafforzare il posizionamento competitivo nel mercato domestico. Con l’integrazione di Alleanza e Toro creiamo una combinazione distributiva unica in Italia al servizio dei bisogni assicurativi delle famiglie. Nello stesso tempo miglioriamo la struttura del nostro capitale ». L’unione, infatti permetterà alla rete Alleanza di distribuire anche prodotti danni, mentre Toro potrà potenziare l’offerta vita, anche se entrambe continueranno ad operare con i propri marchi perché saranno tenuti distinti.

Resta invece aperta la questione della partnership con IntesaVita. L’a.d. ha confermato che si deciderà “nei tempi giusti”, quindi le sorprese del Leone non sembrano volersi fermare.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

L’arrivo di Geronzi è una macchia nera per Generali

Generali, ultimo giorno per decidere la presidenza

Bernheim, nessuno lo chiama per Generali

NEWSLETTER
Iscriviti
X