Banche – UBS, Riccucci nuovo a.d.

A
A
A
di Fabio Coco 10 Marzo 2009 | 11:20
Per la seconda volta, Riccucci torna ad essere l’a.d. di UBS (Italia), con il compito di continuare ad espandere l’attività del Gruppo entro i propri confini ed all’estero.

Il CdA di UBS, la banca di diritto italiano controllata da UBS AG che svolge le attività di wealth management per la clientela privata in Italia, ha nominato Giorgio Riccucci nuovo Amministratore Delegato.

Riccucci torna ad essere l’A.D. di UBS, dopo aver lasciato la precedente nomina ad Andrea Cingoli nel Settembre del 2008.

Compito di Riccucci sarà ora quello di proseguire lo sviluppo della Banca nel territorio e di riorganizzare il Gruppo a livello globale, sempre nel campo del wealth management.

Tra il 2005 ed il 2007, Riccucci portò il Gruppo a fatturare oltre 18,5 miliardi di euro di asset, con una straordinaria  crescita del 50%. Inoltre, sotto la sua guida, il Gruppo arrivò a coprire ben l’80% del bel Paese, portando UBS ad essere una Banca al centro dei servizi di Corporate Advisory, per le piccole e medie aziende italiane.

Questa la dichiarazione di Giorgio Riccucci in seguito alla propria nomina, come riportata dal comunicato stampa di oggi: “UBS (Italia) S.p.A ha maturato un volume di asset in gestione e una capacità di generare utili significativi per il Gruppo tali da giustificare un ulteriore progetto di crescita. A questo si aggiunge il fatto che l’Italia rappresenta un mercato interessante per dimensione, rilevanza della ricchezza disponibile e caratteristiche del tessuto imprenditoriale, rispetto al quale la Banca si è focalizzata con servizi espressamente mirati.”

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X