Consulenti – Le srl faranno slittare l'Albo?

A
A
A
di Matteo Chiamenti 16 Marzo 2009 | 08:50
Sullo sfondo dei recenti sconvolgimenti legislativi, il mondo dei consulenti indipendenti si chiede quando vedrà la luce il nuovo Albo. Ma emergono nuove importanti questioni legati al ritorno delle Srl.

I recenti sviluppi a livello legislativo (l’emendamento della senatrice Cinzia Bonfrisco, che ha aperto le porte dell’Albo e dell’attività di advisory alle srl oltre che alle spa) lanciano nuovi punti di domanda sul già poco definito profilo normativo del mondo della consulenza.

Neanche troppo tempo fa, il periodo transitorio per l’iscrizione al nascente Albo dei consulenti era slittato al 30/6/2009. Ora, secondo molti, è verosimile lo slittamento a ottobre o addirittura ai primi mesi del 2010 della partenza dell’Albo e del conseguente nuovo esame necessario per accedere alla professione. Abbiamo interpellato Luca Mainò, associato Nafop di grande esperienza.

Secondo Mainò la prospettiva di un ulteriore rinvio è decisamente probabile. Tuttavia, alla luce delle recenti novità in materia, il punto cruciale sarà il rilascio, da parte del ministro competente, del regolamento contenente i requisiti per gli amministratori delle srl che poi entreranno a fare parte dell’organismo. Il grosso rischio a cui si va incontro, è che per tali professionisti sussistano requisiti differenti rispetto a quelli previsti per l’ingresso nell’albo. Questo creerebbe una notevole confusione all’interno dello stesso, rendendo confusa l’immagine professionale di riferimento.

E così, partendo da una apparente problematica, ovvero l’ennesimo slittamento dell’albo, se ne potrebbero creare di altre, decisamente più complesse. Si attendono ulteriori sviluppi. Confidando nel buon senso del legislatore.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Reti, l’autogol dei fondi passivi

Fideuram Ispb, ecco come funziona la remunerazione dei consulenti

Consulenti, 3 investitori e un destino comune: rimanere sui mercati paga

NEWSLETTER
Iscriviti
X