Banche – UniCredit in eccesso di rialzo: +19%

A
A
A
Avatar di Fabio Coco 19 Marzo 2009 | 09:40
Schizza il titolo in borsa di Unicredit, ieri a +19,05%. La presentazione a Londra dei risultati del Gruppo nel 2008, ha ridato fiducia ai mercati.

Ieri, alle ore 11.35, è stato sospeso per eccesso di rialzo il titolo di Unicredit, mentre stava segnando un rialzo dell’11,62%, a quota 1,081 euro. Riammessa poi alle quotazioni, Unicredit è arrivata a chiudere le giornata con un boom del 19,05%, attestandosi a 1,15 euro.

Questa straordinaria performance, che ha trascinato dietro a sé tutta Piazza Affari (+1,70%), è dovuta alla diffusione ieri a Londra dei risultati del Gruppo nel 2008, da parte di [p]Alessandro Profumo[/p]. Si parla, infatti, di un utile netto pari a 4.012 miliardi, dato superiore alle stime degli esperti, che si aggiravano, invece, attorno ai 3.775 miliardi.

Inoltre, Profumo ha auspicato buoni risultati in crescita anche per il 2009 ed, a mezz’ora dall’apertura delle borse, il titolo di Unicredit è ancora in salita del 4%.

Per quanto riguarda, poi, il Core Tier 1 (del quale bisognerebbe trovare una traduzione italiana, come ha sostenuto in settimana Draghi nella sua audizione alla Camera), sembra che Unicredit sia in procinto di sottoscrivere entro Agosto, titoli di Stato austriaci ed italiani per un totale di 4 miliardi di euro, cosa che aumenterebbe tale indicatore dall’attuale 6,5% ad un solido 7,2%.

Proseguendo negli ottimi risultati di Unicredit, la gestione operativa è positiva a quota 10.174 mld, seppur in calo rispetto al 2007; la crisi ha pesato, comunque, anche per questo ente creditizio. Anche la divisione MIB, infatti, ha registrato una perdita per 1,28 mld, dovuta all’alta volatilità dei mercati nel quarto trimestre del 2008.

Ad ogni modo, nettamente meglio il commercial banking (in attivo di 3 miliardi nonostante la difficile congiuntura), grazie all’operato della divisione corporate (+6,8%) e retail (+8,5%).

Nonostante gli attivi di Unicredit ed i suoi saldi positivi anche nell’Est Europa, in cui le banche italiane sono prime al mondo come presenza, [s]S&P[/s] ha abbassato, ieri sera, il [a]Rating[/a] anche per l’istituto bancario, portandolo da A+ ad A. Questa decisione è stata motivata dal fatto che l’Est Europa sta risentendo in maniera particolare della crisi economica, con la prospettiva che questo si rifletta nei bilanci di Unicredit per quest’area.

Sulla forza dei risultati del 2008, Unicredit sembra intenzionata a corrispondere i dividendi, sotto forma di azioni (e non, quindi, cash). Il rapporto sancito dal cda di Unicredit, sembra essere di 13 nuove azioni ordinarie del Gruppo, ogni 36 vecchie. Si parla anche di bonus per il top management.
Unicredit: bene così.

Per dettagli maggiori, si veda il nostro aggiornato articolo di ieri.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Leonardo: al mercato la nomina di Profumo non è piaciuta

Mps, archiviazione per Viola e Profumo

Mps, Profumo e Viola indagati

Profumo: “Gli stress test esercizio teorico”

Banche, dopo Mps Profumo conquista Equita sim

Mps, è ufficiale: Profumo lascia la presidenza

Banche, Profumo: in 10 anni metà filiali in meno

Milano evita il rosso, Mps in luce dopo parole Profumo

Ancora una giornata sì per Milano, vola Mps: +5,5%

Mps stabile dopo preannunciato addio di Profumo

UnipolSai sale in attesa della cessione di asset

Euro: il mercato voleva qualcosa in più

Profumo (Mps): l’Unione bancaria livella il terreno di gioco tra i diversi Paesi

Fondazione Mps scende al 35% di Mps

Mps, Profumo elogia Viola: “La banca performerà”

Mps, Proto Organization verso l’aumento della quota

Mps: nessun nuovo socio sopra il 2%. Per ora

Mps vola in Borsa, faro della Consob sul titolo

“Mi piace fare il banchiere”. Guarda il video-intervista a Profumo

Profumo, Mps non ha un piano B per salvarsi

Mps e quei 100 dirigenti di troppo

Mps, è ufficiale: Alessandro Profumo tra i candidati

È già casta padana

Anche il futuro di Pioneer nell’eredità di Profumo

Unicredit, la resa dei conti

Unicredit, oggi il vertice. In 25 vogliono Pioneer

Unicredit, oggi i conti e il bancone

Unicredit: ecco la lista dei manager della rete commerciale

Unicredit riapre il covered bond

Unicredit, destinazione Libia

Unicredit, Piccini country manager Italia

Unicredit vicino il varo del nuovo country manager

Banca Unica, al via il toto-nomine

NEWSLETTER
Iscriviti
X