Banche – Nuove nomine per Cariparma

A
A
A
di Fabio Coco 31 Marzo 2009 | 10:20
Sarà Philippe Voisin il nuovo Vicedirettore Generale di Cariparma. Al contempo, Francis Canterini, Condirettore Generale lascia Cariparma ed entra nel Comitato Esecutivo di Credit Agricole SA.

Il consiglio di amministrazione di [s]Cariparma[/s] (Gruppo Crédit Agricole dal 2007), riunitosi mercoledì 25 marzo sotto la presidenza di Ariberto Fassati, ha nominato Philippe Voisin Vicedirettore Generale di Cariparma. La carica sarà effettiva dal 1° aprile 2009.

Contestualmente il Condirettore Generale, Francis Canterini, lascia Cariparma ed entra nel Comitato Esecutivo di Crédit Agricole SA, assumendo la responsabilità della Direzione Rischi e Controlli Permanenti.

Entrato a maggio 2007 in Cariparma, per ricoprire il ruolo di Responsabile della Direzione Rischi e Controlli Permanenti, Philippe Voisin da gennaio 2008 ha assunto lo stesso incarico anche per le società del Gruppo Agricole in Italia.
           
Philippe Voisin – nato il 15 febbraio 1963 a Pau in Francia – ha maturato dal 1989 significative esperienze nel settore dei servizi alle imprese in Crédit Agricole, presso le Casse Regionali di Lione e Parigi e poi in Crédit Agricole Asset Management. Per circa tre anni ha ricoperto la posizione di Responsabile dei Rischi su Crediti per alcune società del Gruppo Crédit Agricole. È stato inoltre Direttore Crediti del polo Crédit Bail e successivamente di Crédit Agricole Leasing.
           
Al neo Vicedirettore Generale Voisin, che riporterà al Direttore Generale di Cariparma, Giampiero Maioli, risponderanno direttamente: Direzione Legale, Direzione Pianificazione e Controllo di Gestione, Direzione Gestione Finanziaria, Direzione Amministrazione e Fiscale, Ufficio Acquisti e Gestione Immobili, Funzione Progetti Speciali.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Cariparma, Consob approva i supplementi per le Opa

Crc, Carim e Carismi, ok alla fusione in CA Cariparma

Illa: sbarco in borsa sottotono, ma è comunque storia a lieto fine

NEWSLETTER
Iscriviti
X