Sarcià (Credem), il gruppo crede nei promotori

A
A
A

Sviluppo della rete distributiva con estrazione di valore dalle recenti acquisizioni di sportelli (72 unità nel 2008), dalle oltre 70 nuove filiali aperte nell’ultimo triennio e importante attività di reclutamento di promotori finanziari e agenti. E’ questo uno dei progetti di Credem per il prossimo triennio.

di Redazione31 marzo 2009 | 13:45

Il gruppo Credem ha comunicato i dati di bilancio relativi al 2008 (si veda articolo Credem in utile, sulla scia dell’espansione) presentando dati in utile, anche se in calo rispetto al 2007, e, soprattutto confermando il piano strategico triennale 2008-2010. Sensibile incremento del patrimonio clienti; valorizzazione degli asset produttivi coerenti con la capacità distributiva delle reti; evoluzione del modello di gestione dei rischi affinando le practice interne di gestione del capitale e di governo del valore; mantenimento di adeguati ratios patrimoniali; sviluppo della rete distributiva con estrazione di valore dalle recenti acquisizioni di sportelli (72 unità  nel 2008), dalle oltre 70 nuove filiali aperte nell’ultimo triennio e importante attività di reclutamento di promotori finanziari e agenti.

Soprattutto quest’ultimo aspetto conferma la scelta del gruppo di puntare sulla crescita della rete che nell’ultimo anno ha beneficiato dell’ingresso di Carmelo Sarcià in qualità di direttore commerciale e responsabile della rete promotori finanziari di Credem. E proprio Sarcià ha sottolineato il traguardo raggiunto in questi primi mesi del 2009 dalla rete: +96,20 milioni di euro raccolti che hanno spinto Credem al secondo posto della classifica annuale di Assoreti.

“Per la prima volta nella storia di Credem, siamo arrivati ad occupare la seconda posizione, per raccolta totale da inizio 2009, per raccolta totale mensile e per raccolta gestita mensile. E’ una grande soddisfazione per me aver condotto la nostra rete sul podio, davanti ai più grandi player della promozione finanziaria” ha commentato Sarcià che, facendo riferimento al bilancio 2008, ha anche ricordato i numeri della struttura distributiva del gruppo: 590 filiali, 45 centri imprese, 58 negozi finanziari, 5.977 dipendenti e 1.002 promotori finanziari con mandato. Numeri che hanno permesso il sorpasso di Finecobank nella graduatoria Assoreti.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Promotori Finanziari – Carmelo Sarcià lascia Credem

Promotori Finanziari – Anche Credem segna rosso

Promotori Finanziari – l'esercito si assottiglia

Ti può anche interessare

Banco Bpm, si prepara a chiudere 500 sportelli

Intervista ad Affari&Finanza dell’amministratore delegato Castagna, che parla anche dei piani ...

Banca Mediolanum entra nel business della cessione del quinto

Via libera della Banca d’Italia all’acquisizione EuroCQS ...

Come fruttano gli interessi? Lo spiega un corso di Angelo Cerea

Quattro giornate a Inzago (Mi) dedicate all’educazione finanziaria ...