Promotori finanziari – Guadagni stabili negli ultimi quattro mesi

A
A
A
Avatar di Marcella Persola 7 Aprile 2009 | 07:15
Guadagni pressoché costanti per i promotori finanziari che hanno partecipato all’Osservatorio Real Trend di Anasf. Dal confronto sugli ultimi quattro osservatori emerge che la percentuali di guadagno è rimasta stabile.

Ma la crisi ha veramente intaccato le tasche dei promotori finanziari? Se si mettono a confronti i dati relativi agli ultimi Real Trend, ossia gli osservatori permanenti sui clienti dei promotori finanziari realizzato da Anasf (Associazione Nazionale dei Promotori Finanziari) emergono alcuni dati interessanti.

In particolare se esaminiamo le risposte fornite alla domanda su quale pensa sia stato il guadagno complessivo (inteso sia come provvigioni di sottoscrizioni, sia come management fee) la situazione non sembra essere così allarmante. Nel dettaglio se prendiamo a riferimento le risposte fornite dai pf iscritti ad Anasf e partecipanti al sondaggio si evince che nel mese di novembre 2008 i promotori finanziari che guadagnavano circa 3 mila euro rappresentavano il 31% del panel. Risultato che non si discosta così molto da quello relativo al mese di febbraio 2009 in cui la percentuale di coloro che guadagnano complessivamente sui 3mila euro è salita al 32%. Naturalmente se si raffronta questo dato con quello di gennaio 2008 salta all’occhio che allora la percentuale di promotori che guadagnava complessivamente meno di 3 mila euro era pari al 21%.

Non si discostano più di tanto le percentuali di chi guadagna tra i 3 e 5mila euro. nel mese di dicembre 2008 il 32% dichiarava di guadagnare complessivamente tra i 3-5 mila euro, dato che cresce di un punto percentuale (33%) nel mese di gennaio 2009 e che sale al 35% nel mese di febbraio. Abbastanza costante anche la percentuale di coloro che guadagnano tra i 5 e 7mila euro. Nel mese di dicembre tali soggetti rappresentavano il 17% del panel; dato sostanzialmente invariato nel mese di gennaio e febbraio con il 16%. Diminuisce ma lievemente invece la percentuale di coloro che hanno guadagnato oltre i 9mila euro. Se nel mese di dicembre essi rappresentavano il 12% del panel, a gennaio la percentuale era scesa al 10% per poi risalire a 12% nel mese di gennaio.

Dati che confermano che nonostante tutto le mandanti hanno saputo sostenere i propri promotori e che questi ultimi hanno continuato a svolgere costantemente la propria attività.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Anasf, i prossimi webinar arrivano in Trentino Alto Adige e Abruzzo

ConsulenTia21 “Quando l’energia incontra il futuro”: il resoconto LIVE di Bluerating

Conte (Anasf): la ricetta giusta per aiutare i giovani consulenti

NEWSLETTER
Iscriviti
X