Banca Generali, raccolta netta positiva nel primo trimestre

A
A
A
di Matteo Chiamenti 15 Aprile 2009 | 12:20
Banca Generali conferma i dati positivi di raccolta nel mese di marzo; nel gestito (fondi, gestioni, polizze) da gennaio sono stati accumulati 188 milioni di euro.

Tiene forte la raccolta per il leone marciano. Un dato che lancia buoni segnali agli azionisti e agli investitori di riferimento e, perchè no, anche al mercato del risparmio gestito italiano (di cui Generali rappresenta l’ottavo protagonista, per dimensioni patrimoniali, secondo la fonte Assogestioni).

In base a quanto quanto espresso all’interno di un comunicato, la raccolta netta totale del gruppo Banca Generali nel mese di marzo 2009 è stata positiva per €39 milioni, di cui €12 milioni realizzati da Banca Generali e €27 milioni da Banca BSI Italia. Dall’inizio dell’anno, la raccolta netta complessiva si è attestata a €113 milioni, di cui €89 milioni realizzati da Banca Generali e €24 milioni da BSI Italia.

I dati di raccolta del mese di marzo confermano la ripresa di fondi comuni e gestioni che da inizio anno hanno raccolto €55 milioni rispetto ai forti deflussi del primo trimestre dello scorso esercizio. Al risultato hanno contribuito in misura determinante i prodotti lussemburghesi (BG Selection Sicav e BG Sicav) che hanno raccolto complessivamente €110 milioni da inizio anno.

Si conferma inoltre il contributo positivo sul fronte dei prodotti assicurativi con una nuova produzione pari a €67 milioni che porta il dato cumulato da inizio anno a €217 milioni. Positiva anche la qualità della nuova produzione, in cui accelera la crescita del contributo delle nuove polizze lanciate a inizio 2009, BG Valore e BG Evolution, che hanno raccolto da inizio anno €78 milioni complessivamente.

L’Amministratore Delegato Giorgio Girelli ha commentato: “In questo primo trimestre 2009, la raccolta netta del Gruppo Banca Generali ha evidenziato un risultato soddisfacente, soprattutto a livello di risparmio gestito, dove la nostra raccolta positiva si confronta con un mercato di riferimento ancora negativo. Credo che questi risultati siano la conseguenza di una forte attenzione alla clientela in termini di prodotti e servizi offerti e di una reale consulenza offerta ai bisogni della clientela stessa”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti