Pronta l'integrazione tra Carifirenze e Sanpaolo Invest

A
A
A
di Marcella Persola 15 Aprile 2009 | 15:00
Dopo l’approvazione del Cda di gennaio la rete fiorentina è ceduta come ramo d’azienda a Sanpaolo Invest. La cessione sarà formalizzata per i primi giorni di maggio.

Ancora novità per la rete di promotori finanziari di Carifirenze. Dopo essere passati sotto l’egida del Gruppo Intesa San Paolo del quale fanno parte anche le reti di Banca Fideuram e Sanpaolo Invest, la rete nata nel 2001 e guidata fino a qualche mese fa da Mirna Bucci sarà ceduta come ramo d’azienda a Sanpaolo Invest.

La cessione dovrebbe essere formalizzata per i primi giorni di maggio, dopo aver ottenuto l’approvazione dal Cda di Banca Fideuram lo scorso gennaio. Con questa integrazione gli oltre 200 pf di Carifirenze con un portafoglio di oltre 10mila clienti e un patrimonio stimato in circa 500 milioni andranno così ad arricchire la rete di Sanpaolo Invest che passerebbe a oltre 1300 pf.

Dall’integrazione delle due reti ci si aspetta la creazione di sinergie di costo e di ricavo all’interno del Gruppo Fideuram, l’ulteriore consolidamento della leadership del Guppo nell’ambito del mercato della promozione finanziaria ed il rafforzamento della propria presenza territoriale soprattutto nelle regioni centrali d’Italia. I promotori di Carifirenze potranno usufruire degli stessi strumenti delle altre reti del Gruppo Fideuram, quali una piattaforma informatica per la consulenza evoluta, oltre 100 filiali, una struttura bancaria dedicata ed un modello di business incentrato esclusivamente sull’attività di promozione finanziaria.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fideuram, gli incentivi ai consulenti

Consulenti, Fideuram ISPB li coccola e li porta alle Maldive

Consulenti, così si lavora in Fideuram ISPB

NEWSLETTER
Iscriviti
X