UBS, (s)vendute attività in Brasile per 2,5 miliardi

A
A
A
di Marco Mairate 20 Aprile 2009 | 08:20
Un altro pezzo della collezione UBS se ne va. Questa volta ad essere cedute sono le attività brasiliane, UBS Pactual, che passano di mano per la medesima cifra cui sono state acquistate nel 2006.

Una nota di UBS informa che UBS Pactual è stata ceduta per 2,8 miliardi di franchi svizzeri pari a 2,5 miliardi di dollari.

Le attività – spiega la nota – sono state cedute alla BTG Investments, società controllata da Andrè Esteves (nella foto).

Il manager è anche resposnabile delle attività bancarie di Ubs in Brasile e alla fine del 2006 era il managing partner di Banco Pactual, gruppo fondato nel 1983, e comprato da UBS per 2,6 miliardi di dollari.

Al tempo Eteves deteneva il 20% di Pactual ma dopo la vendita è rimasto comunque all’interno del gruppo Ubs come numero uno dell’area latinoamericana. Ora la sua ‘vecchia’ banca gli ritorna in mano per gli stessi soldi di tre anni fa, senza contare la plusvalenza della cessione di allora e lo stipendio degli ultimi tre anni.

UBS ha deciso di vendere le attività brasiliane per continuare nel processo di riduzione del rischio, rafforzare il patrimonio e concentrarsi solo sulle attività core. L’operazione, secondo la nota, dovrebbe far aumentare il Tier 1 di 1,3 miliardi di franchi, decrescere il peso degli asset rischiosi di 3 miliardi di franchi, e ridurre gli asset in gestione di 6,3 miliardi. Il Tier 1 di UBS aumenterà di 60 punti base grazie alla cessione.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X