Promotori finanziari contagiati dalla consulenza

A
A
A

Nell’attesa della nascita del futuro albo di categoria Giannina Puddu (AssoFinance) riunisce intorno a un tavolo i protagonisti del futuro Organismo e invita al dibattito il “rivale” Cesare Armellini (Nafop). Mentre tra i pf…

Avatar di Francesco D'Arco20 aprile 2009 | 14:00

Il nascituro Organismo per la tenuta dell’albo dei consulenti finanziari stenta a nascer ma nell’ambito delle associazioni di categoria si mantiene un atteggiamento cauto e un invito a concentrarsi soprattutto sui temi caldi della consulenza finanziaria. L’attesa per l’avvio dell’albo probabilmente si allungherà ulteriormente ma dalle associazioni smorzano ogni polemica, ricordando a tutti che a livello internazionale stiamo assistendo a un fenomeno di grande rilevanza e quindi è naturale che le istituzioni spostino le proprie priorità verso altre questioni. E’ anche vero che tutto questo non dovrebbe creare limiti ad un atto dovuto e stabilito da una normativa europea.

Non siamo di fronte a un ostruzionismo volontario e nessunche esistano problemi tecnici alla nascita dell’organismo. I problemi tecnici emergeranno eventualmente a valle del processo, quando l’organismo inizierà ad operare.

E proprio su questo fronte, e su quelle che dovranno essere le caratteristiche del nuovo Albo dei consulenti indipendenti verterà il convegno “La consulenza oggettiva come valore per il risparmio”, organizzato da AssoFinance il prossimo giovedì 23 aprile a Milano (tutti i dettagli nel file allegato).

Ma il convegno proverà anche a rispondere alla domanda quale futuro per la consulenza? «Per poter ricevere un servizio di consulenza finanziaria oggi si deve essere in possesso di una cultura finanziaria di un certo livello Molti clienti non percepiscono il valore di un tale servizio – risponde Giannina Puddu – Apparentemente la consulenza bancaria risulta “non costosa” ai clienti. In un tale contesto i professionisti dovranno farsi strada e stimolare la clientela a richiedere un servizio di advisory differente. Ma credo che abbattuta la prima barriera scatterà il meccanismo positivo del passaparola».

Guai a pensare, però, che la selezione del cliente debba basarsi esclusivamente sul patrimonio posseduto. Quando si parla di consulenza finanziaria la segmentazione della clientela deve avvenire sulla base del livello di cultura finanziaria e non sul patrimonio.

Ciò non toglie che spesso i due aspetti possano coincidere. Da qui un appello anche al mondo dei promotori finanziari firmato: «ci sono moltissimi promotori che devono decidere il proprio futuro professionale. Molti stanno attraversando momenti non semplici, ma possono in futuro intraprendere questa professione di consulenti. Ad una prima ondata di professionisti che entrerà nell’albo assisteremo probabilmente a ondate successive, ad un vero e proprio effetto contagio» conclude il presidente Assofinance che ha inoltre invitato al convegno Cesare Armellini, presidente dell’altra associazione dei consulenti finanziari Nafop, spingendo per un’azione comune per portare alla nascita dell’albo.

Se volete esprimere la vostra opinione, scriveteci!


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Consulenza indipendente, in Italia “mission impossible”

Casa della consulenza, Puddu (AssoFinance): E’ nato un mostro a tre corpi e una testa

Assofinance, la finanza scende in piazza a Milano

Assofinance parla di etf ai consulenti

Assofinance, tavola rotonda il 20 ottobre a Milano

Consulenti – Fee only, le regole per l’esercizio dell’attività

Assofinance un incontro senza fazioni

Consulenti – Mifid e indipendenza

Consulenti – Nuovo appuntamento con Assofinance

Consulenti indipendenti – “Fai da te” requiem

Consulenti indipendenti – L’indecenza del denaro

Consulenti – Assofinance, lezioni di tecnica

Derivati, meno male che ci sono i consulenti

Etf, il mezzo del futuro

Assofinance, Etf ideali per consulenti

Consulenti – Assofinance richiama tutti per il 10 dicembre

Consulenti indipendenti – Decalogo 5, La parcella solo dal cliente, il beneficio no

Consulenti indipendenti – Decalogo 4, la radiazione è uguale per tutti

Consulenti indipendenti – Decalogo 3, un esame low cost

Consulenti indipendenti – Decalogo 2, serve la polizza

Consulenti indipendenti – Decalogo 1, niente reclami

Consulenti Finanziari – Albo, forse stavolta ci siamo davvero..

Consulenti Finanziari – Free&Partners, cambia la sede ma non l’impegno

Consulenti finanziari – Al via il corso d'esame, aspettando l'albo

Consulenti Finanziari – Nuovo albo, prepariamoci all'esame

Consulenti – Vittoria finale per le srl

Consulenti – Assofinance vi invita a Prato

AssoFinance e Nafop in senato, per difendere i risparmiatori

AssoFinance e Nafop, uniti contro le reti di vendita

Albo consulenti, Assofinance dice no al "factotum"

Consulenti – Le regole dell'attrazione

Quale futuro per la consulenza oggettiva

Promotori Finanziari – Dal collocamento alla consulenza

Ti può anche interessare

Scolari (Ascosim): “Ecco quanto costa essere indipendenti”

Il presidente dell’associazione delle società di consulenza finanziari fa una stima precisa dei c ...

Consulenti, manca poco al webinar di Bfc sui certificati

Nuovo appuntamento della serie organizzata da Bluerating con la partecipazione di Banca IMI. ...

Consulenti, Ocf fa il punto su dati e comunicazioni

Lo scorso 15 febbraio Ocf ha riportato sul proprio sito istituzionale alcune informazioni relative a ...