Banche – Il cliente detta le condizioni

A
A
A
Avatar di Redazione 28 Aprile 2009 | 08:45
A sette mesi e mezzo dal crack Lehman, e dalle polemiche sul funzionamento di Patti Chiari, il consorzio presieduto da Filippo Cavazzuti annuncia nuovi impegni e apre le porte alla mobilità della clientela. Anche il conto corrente scopre la “portabilità”.

Il consorzio Patti Chiari ci riprova. A sette mesi e mezzo dal crack Lehman e dalle polemiche sulle indicazioni contenute nel sito del consorzio in merito all’affidabilità delle obbligazioni dell’ex-colosso americano, le banche rilanciano sul tema della semplicità e della chiarezza.

“Dopo aver investito nell’educazione finanziaria e nella realizzazione di servizi sempre più efficienti, come  il motore di confronto dei conti correnti, PattiChiari accelera il suo impegno a favore dei consumatori attraverso gli “Impegni per la Qualità” offrendo semplicità, chiarezza, comparabilità e mobilità per la clientela”, si legge nel comunicato diffuso dal consorzio presieduto da Filippo Cavazzuti.

Il progetto Impegni per la Qualità è costituto da un insieme di strumenti e regole realizzato per garantire una più rapida mobilità della clientela, una maggiore chiarezza e semplicità nei documenti informativi, un’assistenza più efficiente e una maggiore sicurezza.

In concreto le nuove iniziative firmate Patti Chiari riguardano: la trasferibilità dei servizi bancari; la comprensione e scelta del conto corrente; la comprensione degli strumenti di investimento; l’assistenza alla clientela su aspetti chiave della relazione con la banca; e la sicurezza delle transazioni elettroniche e dell’internet banking.

Le novità saranno molte ma la più importante riguarda la decisione di rendere, entro la fine del 2009, operativo con un processo automatizzato e tempi certi, la trasferibilità integrale del conto corrente, caso unico in Europa.
 
“Sarà così sempre più semplice e veloce trasferire da un conto corrente all’altro tutti i servizi
come il dossier titoli, i RID, i bonifici, gli addebiti rate mutuo e prestito, gli estratti conto delle carte di credito, le Ri.Ba ed i mutui, attraverso la comunicazione per via informatica dei dati relativi ai mutui stessi ai fini della portabilità tramite surroga” si legge nella nota stampa.
 
Tra le altre iniziative si segnala la nascita dell’Indicatore Sintetico di Prezzo che fornisce in un unico numero il costo del conto corrente. E la nascita, entro luglio 2009, di “Investire informati”, un motore di informazione web sul sito www.pattichiari.it, che fornisce informazioni anagrafiche e indicatori finanziari sui 2000 titoli obbligazionari.

A garantire la qualità di tali servizi e la vicinanza delle iniziative alle vere esigenze dei clienti finali saranno due Comitati indipendenti: il Comitato di Consultazione, presieduto da Pippo Ranci, Professore di Etica dell’economia e della finanza presso la Facoltà di Scienze bancarie finanziarie e assicurative dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, e il Comitato Tecnico per i Motori di Informazione e
Confronto, presieduto da Paolo Legrenzi, Professore Ordinario di Psicologia Cognitiva all’Università IUAV. 
 
Il primo Comitato vigila sulla correttezza dell’attività complessiva del Consorzio e monitora l’attuazione degli “Impegni per la Qualità”, mentre il secondo ha compiti di garanzia sull’informazione alla clientela e di controllo e verifica dei risultati effettivamente prodotti sul mercato.
 
All’interno dei due Comitati sono presenti 5 membri espressione di 13 Associazioni dei Consumatori e 9 esponenti di vertice del mondo accademico.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Cavazzuti farà ancora Patti Chiari

Quanti ostacoli nel cambio conto

NEWSLETTER
Iscriviti
X